Eophona migratoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Frosone codanera
Eophona migratoria 1.jpg
Eophona migratoria
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Carduelinae
Tribù Coccothraustini
Genere Eophona
Specie E. migratoria
Nomenclatura binomiale
Eophona migratoria
Hartert, 1903

Il frosone codanera o frosone cinese (Eophona migratoria Hartert, 1903) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura tra i diciotto e venti centimetri di lunghezza, per un'apertura alare di 23–24 cm ed un peso di 55-60 g.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Una femmina si nutre al suolo.

L'aspetto è massiccio, com'è tipico dei frosoni, con grossa testa e becco robusto.

Il corpo è di colore grigio uniforme, più scuro su dorso e ali e più chiaro e tendente all'argenteo sul ventre, con accentuate sfumature brune sui fianchi. Le remiganti sono nere con una macchia arrotondata bianca sulla punta, mentre le copritrici sono di colore blu scuro: sulla testa è presente una maschera nera che va dalla nuca alla gola ed è una prerogativa del maschio, mentre nella femmina essa è assente e la testa è grigia come il resto del corpo.
La coda è nera, le zampe di colore carnicino chiaro, gli occhi bruni ed il becco giallo (da cui il nome comune di "frosone beccogiallo"), con punta nera ed anello basale di colore grigio-bluastro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Un maschio al suolo in posizione d'allerta.

Al di fuori della stagione riproduttiva, il frosone cinese tende a vivere in piccoli gruppi di una decina di individui, che si spostano fra gli alberi alla ricerca di cibo, scendendo piuttosto raramente al suolo.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli granivori, che si nutrono per la massima parte di semi dei quali rompono senza problemi gli involucri grazie al forte e robusto becco: possono nutrirsi senza problemi di altro materiale di origine vegetale (germogli, bacche, frutta), mentre è più raro osservarli mangiare cibo di origine animale (principalmente insetti).

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Eophona migratoria

Il periodo riproduttivo inizia col ritorno dai siti dove la specie sverna. Il nido è a forma di coppa e viene costruito dalla femmina fra gli alberi, nella vegetazione più fitta: al suo interno essa depone solitamente 4 uova di colore bluastro con maculature marroni, che cova da sola (col maschio che le fornisce il cibo) per 12-13 giorni. I piccoli vengono nutriti da ambedue i genitori e sono in grado d'involarsi attorno ai 12-14 giorni d'età, tuttavia essi tendono a rimanere coi genitori per altre 2-3 settimane.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie occupa con due popolazioni distinte la Russia sud-orientale, la Manciuria, la Corea, la Mongolia orientale, e l'area costiera della Cina centro-meridionale

Il frosone codanera è un abitatore dei boschi misti e delle foreste di bambù delle aree collinari e montuose: non teme l'uomo e si spinge anche nei giardini e nei frutteti.

Durante la stagione fredda, questi uccelli tendono a migrare verso sud, raggiungendo il Giappone (isole a sud di Hokkaido), Taiwan, il sud della Cina e le aree settentrionali di Vietnam, Laos, Thailandia e Birmania[3].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Se ne distinguono due sottospecie[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Eophona migratoria in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.
  3. ^ BirdLife International. URL consultato il 25 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Eophona migratoria in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli