Entoloma hochstetteri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Entoloma Hochstetteri
Entoloma hochstetteri.jpg
esemplare di E. hochstetteri
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Sottoclasse Hymenomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Entolomataceae
Genere Entoloma
Specie E. hochstetteri
Caratteristiche morfologiche
Entoloma hochstetteri
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Pink spore print icon.png
Sporata rosa
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Nofoodlogo.svg
Non commestibile

Entoloma hochstetteri (Reichardt) G. Stev., Kew Bull. 16(2): 233 (1962).[1]

Entoloma hochstetteri è una specie di fungo della Nuova Zelanda e dell'India. Il piccolo fungo ha un caratteristico colore azzurro, mentre le lamelle hanno una sottile tinta rossastra dovuta alle spore. La colorazione azzurra del fungo è dovuta a pigmenti di azulene.[2] L'Entoloma hochstetteri non è commestibile, ma non si sa se sia velenoso o meno.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Questa specie fu descritta inizialmente nel 1866 come Hygrophorus hochstetteri da Reichardt, prima che gli fosse dato il suo nome binomiale corrente nel 1962 da Stevenson. Fu chiamata così per il celebre naturalista tedesco Ferdinand von Hochstetter.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'Entoloma hochstetteri ha un corpo molto delicato e può essere trovato tra il muschio o tra le foglie morte. Il cappello può superare i 4 cm di diametro ed ha forma conica. Il colore del cappello è indaco-blu con una leggera sfumatura verde. La sporata è rosa. Le spore sono di 9.9–13.2 per 11.8–13.2 μm, di forma tetraedrica.[3]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

L'E. hochstetteri cresce nei boschi delle zone occidentali sia nel nord che nel sud della Nuova Zelanda ,[4] dove è associato con le specie Nothofagus e Podocarpus. Sono stati rinvenuti esemplari anche in India.[3]

Tossicità[modifica | modifica sorgente]

La commestibilità dell'Entoloma hochstetteri è sconosciuta. Diversi membri del genere Entoloma sono velenosi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Entoloma hochstetteri in Index Fungorum, CABI Bioscience.
  2. ^ Gill M, Pigments of fungi (Macromycetes) in Nat Prod Rep, vol. 20, n. 6, dicembre 2003, pp. 615–39. PMID 14700203.
  3. ^ a b Dhancholia S. (1989). "Entoloma hochstetteri (Agaricales) - a new record from India". Current Science 58(3): 146–7.
  4. ^ Hongo T. (1990). "New and Noteworthy agarics from New Zealand". Reports of the Tottori Mycological Institute. 28: 129–34.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia