Enrique Morales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrique Morales
Enrique Morales.png
Universo Oz
Lingua orig. Lingua inglese
Autore Tom Fontana
1ª app. in Il conto da pagare
Ultima app. in A Day in the Death
Interpretato da David Zayas
Voce italiana Enzo Avolio
Sesso Maschio
Luogo di nascita Porto Rico Porto Rico
Professione gangster
Affiliazione "El Norte"
Parenti
  • Annette Osorio (sorella, deceduta)
  • Javier Osorio (cognato)

Enrique Morales è uno dei personaggi della serie tv statunitense Oz, interpretato dall'attore portoricano David Zayas.

Storia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Enrique Morales è il detenuto numero 00M871, condannato il 6 aprile del 2000 per omicidio di secondo grado a 25 anni di carcere, con possibilità di vigilata non prima di 15.

Morales è uno dei più potenti detenuti tra i Latinos, ed è stato incarcerato per aver ucciso un uomo in seguito a una rissa. Appena arriva a Oz fa in modo di assumere il comando di El Norte, facendo uccidere Raoul Hernandez, e si mette in affari con Chucky Pancamo. A differenza degli altri Latinos, Morales è calcolatore e prudente, quindi porta i suoi a prosperare nella vendita della droga. Tuttavia è un leader spietato, che non si fa problemi a usare la violenza per arrivare ai suoi scopi.

Stagione 4[modifica | modifica sorgente]

Quando Morales arriva in Paradiso, Pancamo gli dice di volerlo a capo di El Norte poiché è più moderno e quindi deve sbarazzarsi di Hernandez. Morales ingaggia così Bob Rebadow per pugnalare El Cid, in cambio di qualsiasi cosa volesse; una volta che il lavoro viene portato a termine, il criminale diventa partner di Pancamo e Simon Adebisi. Tuttavia, da quando il Paradiso viene gestito da Querns e Adebisi, a Morales e Pancamo la cosa non va giù, ma quando tentano di far la guerra al capo degli zombie vengono mandati nel braccio B tra i normali.

Con la morte di Adebisi (per mano di Kareem Said) e l'ascesa di Redding, Morales tenta di coinvolgerlo nel traffico di droga, ottenendo però il no da parte del nero. Così organizza insieme a Pancamo di uccidere Redding; Morales finge di aiutare alcuni profughi cinesi, in cambio dell'uccisione di Redding. Il portoricano li convince che Redding è razzista contro gli asiatici a causa dei suoi trascorsi in Vietnam; abilmente riesce a persuadere McManus che il leader degli zombie vuole vendicarsi dei cinesi a Oz. Morales intrappola Bian Yixhue in un magazzino e lo uccide, facendo ricadere la colpa su Redding. Uno dei profughi però aizza Jia Kenmin contro Morales, che lo minaccia diverse volte.

Su ordine di Redding, Kenmin tenta di uccidere Morales senza esito. Intanto torna a Oz Miguel Alvarez e Morales ordina a Guerra di non ucciderlo. Pancamo ed Enrique nel frattempo si accordano con Supreme Allah per far fuori Redding, che comunque muore prima di tentarci. La risposta di Burr non si fa attendere e a provare ad assassinare Morales ci pensa il colonnello Edward Galson, che attacca il capo di El Norte, finendo però ucciso per mano di quest'ultimo. Infine, prima di una partita di pallacanestro, Morales ordina a uno dei suoi di tagliare i tendini all'AC Dave Brass, onde evitare di perdere nuovamente la scommessa.

Stagione 5[modifica | modifica sorgente]

In attesa della visita di sua sorella Annette, Enrique è eccitatissimo, ma quando viene a sapere dell'incidente stradale e del fatto che è morta, cade in uno stato di shock e definitivamente ordina a Guerra di non uccidere Alvarez. Nel frattempo Redding chiede a Morales di lavorare insieme, ora che gli Italiani non hanno più potere, e quest'ultimo accetta l'offerta. Ciò che tormenta Morales è il fatto di non sapere quali siano state le ultime parole di sua sorella e perciò chiede a padre Mukada, il quale gli consiglia di parlare col marito della sorella. Quando Enrique incontra suo cognato Javier, questi gli rivela di aver picchiato la moglie e Morales lo attacca brutalmente sbattendogli la testa sul tavolo. Ryan O'Reily fa un accordo con Morales, lui uccide Kenmin e in cambio i Latinos feriscono Glen Shupe (al quale verrà tagliato un braccio). Le cose si complicano quando Redding attacca Morales - crede che Guerra abbia dato la droga ad Augustus Hill - e l'alleanza si rompe, con i due che finiscono in buca. Una volta uscito, Morales si allea con Frank Urbano, ma come penale per essersi messo con un negro, gli introiti saranno solo del 40%.

Stagione 6[modifica | modifica sorgente]

Pancamo torna dall'ospedale e Morales gli rivela che con Redding fuori dai giochi, il traffico della droga va alla grande. Tuttavia Enrique non si fida dell'atteggiamento di Burr e chiede ad Alvarez di spiarlo, il quale però rifiuta nonostante l'offerta di tornare ne El Norte. Intanto Dave Brass, insieme agli agenti Murphy e Howell mettono Morales in isolamento e gli tagliano entrambi i tendini d'achille. In ospedale, Morales è spaventato dall'infermiera Grace e chiede al direttore Glynn di controllare i suoi precedenti. La sua paranoia è giustificata dal fatto che Grace aveva già ucciso Martinez e dopo aver dato una grossa dose di sedativi a Enrique, lo soffoca nel sonno. Poiché nessun familiare è venuto a chiedere la sua salma, Morales viene sotterrato nel cimitero della prigione e la bara viene trasportata da Guerra e Alvarez.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione