Enrico di Uppsala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Enrico di Uppsala
Enrico cammina sul proprio assassino. Dipinto della chiesa di Taivassalo, intorno al 1450.
Enrico cammina sul proprio assassino. Dipinto della chiesa di Taivassalo, intorno al 1450.

apostolo della Finlandia

Nascita XI secolo
Morte 20 gennaio 1156
Venerato da Chiesa cattolica, Chiesa anglicana, Chiese riformate
Canonizzazione non avvenuta
Ricorrenza 19 gennaio (20 gennaio, 18 giugno)

Enrico di Uppsala (Henry) (Inghilterra, ... – Köyliö, 20 gennaio 1156) è stato un vescovo inglese naturalizzato finlandese, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e ricordato dalle altre chiese come evangelizzatore della Finlandia.

Si trasferì in Finlandia dall'Inghilterra e nel 1152 divenne vescovo di Uppsala.

Secondo la tradizione accompagnò Erik IX di Svezia nel 1155 nella crociata contro i Finni, tra cui fece opera di proselitismo.

Il suo martirio avvenne per mano di Lalli.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Non ha mai subito un processo di canonizzazione, fu sempre venerato come santo per volontà popolare.

In Scandinavia è commemorato il 19 gennaio, ad eccezione della Finlandia dove è festeggiato il 20 gennaio e il 18 giugno.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 23269208 LCCN: n2002070267

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo