Enrico d'Elbeuf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enricod'Elbeuf
Duca d'Elbeuf
Armoiries ducs d'Elbeuf.svg
Nascita Hôtel d'Elboeuf, Parigi, Francia[1], 7 agosto 1661[1]
Morte Elbeuf, Francia, 17 maggio 1748
Dinastia Casato di Lorena
Padre Carlo di Lorena
Madre Élisabeth de La Tour d'Auvergne
Consorte Charlotte de Rochechouart de Mortemart

Enrico d'Elbeuf (Parigi, 7 agosto 1661Elbeuf, 17 maggio 1748) è stato un nobile francese, Duca d'Elbeuf e membro del Casato di Lorena. Succedette a suo padre Carlo di Lorena al Ducato-Pari d'Elbeuf. Fu anche Pari di Francia.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato da Carlo di Lorena, duca d'Elbeuf[2] e dalla sua seconda moglie, Élisabeth de La Tour d'Auvergne, figlia del Duca di Boillon, membro dell'illustre Casato di La Tour d'Auvergne. Era una nipote del vicomte de Turenne.

La sua sorellastra minore ,Susanna Enrichetta (1686–1710), sposò Ferdinando Carlo, Duca di Mantova e Monferrato nel 1704. Tra i suoi cugini paterni vi furono Beatrice Geronima di Lorena, Badessa di Remiremont ed Anne Julie de Melun, madre del Maréchal-Prince de Soubise.

Membro del Casato di Guisa fondato da Claudio I di Guisa,[3] fu un Principe di Lorena, in quanto discendente in linea maschile di Renato II, Duca di Lorena.

Durante la sua giovinezza, non ci si aspettava che sarebbe succeduto al Ducato-Pari d'Elbeuf, poiché suo padre aveva avuto un figlio (un altro Carlo, 1650–1690) da un precedente matrimonio, così come pure suo fratello Enrico Federico. Enrico Federico morì nel 1666 all'età di 9 anni e Carlo nel 1690. Durante questo periodo, fu denominato prince de Lillebonne[4] e prince d'Elbeuf,[4] quest'ultimo fu quello che utilizzo nel suo contratto di matrimonio.[4]

Sposò Charlotte de Rochechouart de Mortemart, una figlia di Louis Victor de Rochechouart de Mortemart ed una nipote di Madame de Montespan. I due si sposarono al Castello di Saint-Germain-en-Laye[5] il 28 gennaio 1677. La coppia ebbe tre figli, due maschi ed una femmina. Nessuno dei suoi figli si sposò o ebbe figli, i due figli maschi morirono nel 1705 avendo preso parte alla Guerra di successione spagnola, entrambi morirono a pochi giorni di distanza in Piemonte.

Sua moglie morì nel 1729. Enrico stesso morì ad Elbeuf all'età di 86 anni. Il ducato d'Elbeuf passò a suo fratello minore Emanuele Maurizio di Lorena.

Figli[modifica | modifica sorgente]

Da Charlotte de Rochechouart de Mortemart Enrico ebbe:

  1. Filippo di Lorena, principe d'Elbeuf (ottobre 1678–18 giugno 1705), morì in Piemonte durante la Guerra di successione spagnola, celibe;
  2. Armanda Carlotta di Lorena, Mademoiselle d'Elboeuf (15 giugno 1683–18 dicembre 1701), nubile;
  3. Carlo di Lorena, principe d'Elboeuf (1 settembre 1685–21 giugno 1705), celibe.

Enrico ebbe anche due figli illegittimi da Françoise de Marsilly, nessuno dei quali ebbe discendenza:

  1. Henri de Routot, Batard d'Elboeuf , c. 27 maggio 1702, Parigi, St.Gervais
  2. Alexandre François de Groslay, Batard d'Elboeuf , b. c. 1703

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Leo van de Pas, Henri de Lorraine, Duke of Elbeuf in Genealogics .org. URL consultato il 4 marzo 2010.
  2. ^ Carlo era il terzo Duca d'Elbeuf con quel nome
  3. ^ In quanto figlio di Renato II di Lorena, gli fu dato il Ducato gi Guisa come appannaggio che era stato creato titolo di Pari da Francesco I di Francia nel 1528
  4. ^ a b c François Velde, The Rank/Title of Prince in France, French Heraldry and Related Topics in Genealogics .org. URL consultato il 1º marzo 2010.
  5. ^ Allora la residenza principale della corte di Luigi XIV, che si trasferì ufficialmente a Versailles nel 1682