Enrico XXII di Reuss-Greiz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Princely crown.svg
Enrico XXII di Reuss-Greiz
Enrico XXII di Reuss-Greiz in una fotografia d'epoca
Enrico XXII di Reuss-Greiz in una fotografia d'epoca
Principe di Reuss-Greiz
Stemma
In carica 1859 –
1902
Predecessore Enrico XX
Successore Enrico XXIV
Trattamento Sua altezza serenissima
Nascita Greiz, 28 marzo 1846
Morte Greiz, 19 aprile 1902
Padre Enrico XX di Reuss-Greiz
Madre Carolina d'Assia-Homburg
Consorte Ida di Schaumburg-Lippe

Enrico XXII di Reuss-Greiz (Greiz, 28 marzo 1846Greiz, 19 aprile 1902) fu Principe Sovrano di Reuss-Greiz dal 1859 sino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Enrico XXII a caccia con ai piedi un cervo ucciso durante una battuta, in una foto del 1899

Enrico XXII era figlio del Principe Enrico XX di Reuss-Greiz e di sua moglie, la Principessa Carolina d'Assia-Homburg.

Dal momento che il fratello maggiore Enrico XXI era morto ancora in fasce nel 1844, Enrico XXII divenne il successore al trono alla morte del padre, avvenuta l'8 novembre 1859. Per la sua giovane età, però, venne sottoposto alla tutela della madre la quale, come moglie di un ufficiale dell'Impero Austriaco e figlia di Gustavo d'Assia-Homburg, era notoriamente una anti-prussiana e come tale condusse una politica di amministrazione del principato in questo senso, il che portò a far sì che anche il suo Stato venisse occupato dalle truppe prussiane nel corso della guerra del 1866. Per riacquisire la propria sovranità, il Principato di Reuss-Greiz venne costretto a sborsare la somma di 100.000 talleri, consentendo così alle truppe prussiane di ritirarsi da quel territorio il 5 ottobre di quello stesso anno.

Il 28 marzo 1867 Enrico XXII ottenne di governare da solo, trovandosi a dover fronteggiare due suoi orgogli personali che avevano riflesso sul piccolo stato: l'idea di governare con una politica assolutista e quella di fare di Reuss-Greiz un caposaldo del luteranesimo ortodosso. Egli si batté pertanto per combattere il matrimonio civile promosso dalle leggi socialiste e da Otto von Bismarck in Prussia.

In politica estera, pur non condividendo gli ideali della Prussia, si trovò però costretto ad accettarne la sovranità con la costituzione dell'Impero tedesco che avrebbe compreso anche il Principato di Reuss-Greiz, partecipando alla campagna di Cina del 1901 come ufficiale d'esercito, rimanendo in seguito molto attivo nella politica coloniale tedesca.

Egli morì il 19 aprile 1902 e gli succedette il figlio primogenito ed unico maschio, Enrico XXIV

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Enrico XXII sposò la Principessa Ida, figlia del Principe Adolfo I di Schaumburg-Lippe a Lippe, l'8 ottobre 1872. La coppia ebbe sei figli:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero Tedesco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero Tedesco)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austro-ungarico)
Cavaliere dell'Ordine Militare di Maria Teresa (Impero austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Militare di Maria Teresa (Impero austro-ungarico)

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Friedrich Wilhelm Trebge, Spuren im Land, Hohenleuben, 2005.
  • Thomas Gehrlein, Das Haus Reuß - Älterer und Jüngerer Linie, Börde Verlag 2006, ISBN 978-3-9810315-3-9
  • Thüringisches Staatsarchiv Greiz (Hg.): Heinrich der Zwei und Zwanzigste. Sein Leben, sein Wirken und seine Zeit. Greiz 2002.
Predecessore Principe di Reuss-Greiz Successore
Enrico XX 1859-1902 Enrico XXIV
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie