Enrico Plantageneto (1281-1345)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Plantageneto

Enrico Plantageneto, terzo conte di Lancaster (1281(circa) – 22 settembre 1345), figlio di Edmondo il Gobbo e di Bianca d'Artois era cugino di Edoardo II di cui fu un fiero avversario..

Figlio ultimogenito di Edmondo il Gobbo e di Bianca d'Artois venne eletto nel parlamento inglese nel 1299 prendendovi parte attivamente a partire dall'anno seguente.

Fin dalla morte del re Edoardo I egli insieme al fratello Tommaso Plantageneto macchinò contro il cugino Edoardo II spinti anche dall'estrema cupidigia del suo favorito Pietro Gaveston. Insieme al fratello prese parte alla rivolta del 1311 che segnò l'inizio di un turbolento periodo per il paese con il re costretto a scappare per sfuggire ai nobili, periodo che si tacitò definitivamente solo nel 1318. Quando nel 1322 suo fratello Tommaso di Lancaster si ribellò nuovamente Enrico non lo seguì, limitandosi a chiedere al re che gli concedesse di ereditare le terre e i titoli che erano stati del fratello maggiore, richiesta che venne esaudita così che nel marzo 1324 venne investito del titolo di conte di Lancaster. La sua lealtà durà giusto il tempo di ricevere quest'investitura, nel 1327 egli aderì prontamente al partito di Isabella d'Inghilterra e fu lui stesso a catturare il re a custodirlo nel castello di Kenilworth. La sua vita pubblica cessò nel 1330 con il sopraggiungere della cecità, morì nel 1345.

Attorno al 1296\1297 si sposò con Maud Chaworth da cui ebbe numerosi figli:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]