Enotro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia, Enotro è uno dei cinquanta figli di Licaone e Cillene.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

In seguito alla suddivisione del Peloponneso, egli rimase scontento della parte assegnatagli e decise di emigrare in Italia per fondarvi delle colonie greche, in compagnia del fratello Peucezio. Da lui discendono gli Enotri.[1]

Vi sono diverse tradizioni secondarie legate al suo culto in Italia, chi racconta che fosse un re sabino chi che fosse fratello del re Italo. [senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pierre Grimal, Enciclopedia della mitologia 2ª edizione, Brescia, Garzanti, 2005, ISBN 88-11-50482-1. Traduzione di Pier Antonio Borgheggiani

Note[modifica | modifica sorgente]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca