Ennio Mastalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ennio Mastalli
Mastalli-Cantarutti.jpg
Ennio Mastalli (al centro) e Aldo Cantarutti con la maglia del Catania
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo centrocampista
Squadra ritirato
Carriera
Giovanili
1974 Livorno Livorno
Squadre di club1
1974-1975 Livorno Livorno 1 (1)
1975-1980 Bologna Bologna 53 (3)
1980-1981 Monza Monza 23 (0)
1981-1982 Varese Varese 35 (4)
1982-1985 Catania Catania 84 (12)
1985-1986 Foggia Foggia 31 (2)
1986-1988 Lecce Lecce 21 (1)
1988-1989 Catania Catania 14 (0)
1989-1990 Cavese Cavese 13 (1)
1990-1991 Porretta C.F.G.C. Porretta C.F.G.C.  ? (?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ennio Mastalli (Livorno, 31 ottobre 1958) è un ex calciatore italiano, di ruolo interno.

Il figlio Alessandro gioca nelle giovanili del Milan.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Mastalli crebbe nelle giovanili del Livorno, squadra della sua città, debuttando in Serie C a neanche 17 anni, segnando una rete. Notato dal Bologna, venne ingaggiato per la primavera della squadra emiliana; esordì poi in Serie A il 29 febbraio 1976, in Bologna-Lazio 1-0. Durante le prime due stagioni gli vennero concesse solamente cinque presenze, mentre dal 1977-78 entrò stabilmente nel gruppo dei titolari. La sua migliore stagione fu la successiva, nella quale scese 20 volte in campo mettendo a segno 2 reti.

Conclusa nel 1980 l'esperienza al Bologna, fu acquistato dal Monza, in Serie B; l'anno successivo fu titolare al Varese mentre nel 1982-83 conquistò la promozione in A con il Catania dopo gli spareggi dell'Olimpico contro Como e Cremonese. La sua esperienza nella massima serie si concluse prima del tempo, a causa di un infortunio che lo tenne fuori buona parte del campionato; il Catania retrocesse all'ultimo posto. In Serie B, Mastalli ripartì titolare, sempre con gli etnei.

Nel 1985 accettò di scendere di categoria per disputare il campionato di Serie C1 1985-1986 col Foggia, quindi tornò fra i cadetti con la maglia del Lecce, con cui disputò, sia pur da rincalzo, due stagioni ottenendo una nuova promozione in A al termine della stagione 1987-1988. Chiuse la carriera in Serie C2 con la Cavese.

In carriera ha collezionato complessivamente 65 presenze e 3 reti in Serie A e 151 presenze e 17 reti in Serie B.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Almanacco illustrato del calcio 1985. Modena, Panini, 1984.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]