Enikő Mihalik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enikő Mihalik
Altezza 178[1] cm
Misure 84-60-86.5[1]
Taglia 34[1] (UE) - 4[1] (US)
Scarpe 39[1] (UE) - 7[1] (US)
Occhi Verdi
Capelli Biondi

Enikő Mihalik (Bekescsaba, 11 maggio 1987) è una supermodella ungherese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Eniko Mihalik viene scoperta all'età di 15 anni da un talent scout di una agenzia di moda[2]. Nel 2002, vince l'edizione ungherese del concorso Elite Model Look[3] e partecipa all'edizione internazionale, dove si posiziona quarta. Nel luglio 2006 debuta sulle passerelle parigine di Chanel.[3] in seguito la Mihalik lavorerà con pochi stilisti ogni stagione[4], fino al 2009 in cui la modella viene richiesta da oltre 50 stilisti internazionali, inclusi Givenchy, Blumarine, Moschino, Diane von Furstenberg e Versace[1].

Paragonata spesso alla collega Daria Werbowy[5], fra le campagne pubblicitarie di cui la Mihalik stata protagonista si possono citare quelle per MaxMara, Samsonite by Viktor & Rolf, Barneys New York[6], Gucci, Retro e Paola Frani[6]. Inoltre Eniko Mihalik è comparsa sulle copertine di i-D, V, Self Service, Numéro, Vogue Giappone e Vogue Italia

Nel 2010 è stata fotografata da Terry Richardson, insieme a Catherine McNeil, Ana Beatriz Barros, Miranda Kerr, Rosie Huntington-Whiteley, Abbey Lee, Daisy Lowe e Lily Cole per il Calendario Pirelli 2010.

Agenzie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Enikő Mihalik in Fashion Model Directory, Fashion One Group.
  2. ^ Of the Minute
  3. ^ a b NYmag
  4. ^ FMD Profile
  5. ^ AskMen.com
  6. ^ a b Eniko Mihalik - Model Profile - Photos & latest news

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]