Endonucleasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

Le endonucleasi (numero EC 3.1.21.4[1]) sono enzimi idrolitici identificati negli anni settanta che scindono un polinucleotide in due polimeri, a differenza delle esonucleasi che ne distaccano il nucleotide terminale.

Endonucleasi sono coinvolte nella riparazione del DNA e nella maturazione dell'RNA degli Eucarioti. Sono endonucleasi sequenza-specifiche gli enzimi di restrizione batterici, che tagliano sequenze particolari di DNA. Spesso tale idrolisi avviene in sequenze palindromiche lunghe circa 4-6 bp e in modo asimmetrico creando delle estremità coesive (ciò permette la generazione di molecole di DNA che si autoassemblano in varie combinazioni), oppure effettuare un taglio centrale creando estremità piatte o "blunt". È un sistema di riconoscimento di DNA estraneo dei batteri, funge da sistema "immunitario" batterico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 3.1.21.4 in ExplorEnz — The Enzyme Database, IUBMB.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia