Endiadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'endiadi (letteralmente dal greco ἕν διὰ δυοῖν, cioè "una parola attraverso due") è una figura retorica che consiste nell'utilizzo di due o più parole per esprimere un unico concetto.

Ad esempio, dai versi di Giacomo Leopardi, A se stesso:

«[...] Amaro e noia
La vita, altro mai nulla;»

O ancora nel celebre sonetto di Petrarca (Rerum Vulgarium Fragmenta, XVI):

«Movesi 'l vecchierel canuto e bianco»

Un altro noto esempio, tratto dalla lingua parlata è:

«Far fuoco e fiamme».

Dalla IV Catilinaria di Cicerone è l'esempio "ex bello et vastitate" che è uguale a devastazione.

Sullo stesso meccanismo si basa anche l'endiatri.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica