Enciclopedia Brockhaus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Installazione: Brockhaus alla fiera del libro di Francoforte, 2005

L'Enciclopedia Brockhaus (Brockhaus Enzyklopädie) è un'enciclopedia in lingua tedesca tra le più rinomate al mondo.

Pubblicata a Mannheim dall'editore Bibliographisches Institut & F. A. Brockhaus AG, apparve in forma embrionale nel XVIII secolo. Si trattava all'epoca di offrire uno strumento moderno di cultura e conversazione (Conversations-Lexikon mit vorzüglicher Rücksicht auf die gegenwärtigen Zeiten) alle classi istruite. Ben presto dal progetto sarebbe nata, all'inizio del XIX secolo, la vera e propria enciclopedia.

Divenne una delle enciclopedie tedesche più popolari, anche grazie alla versione in un solo volume. A causa della diminuzione delle vendite, per l'aprile del 2008 si era deciso di realizzarne una versione online da consultare gratis e da finanziare con annunci pubblicitari. Secondo quanto dichiarato dagli editori al quotidiano Die Welt, sarebbe oramai finita l'epoca in cui si sistemava un'enciclopedia in uno scaffale di un metro e mezzo di larghezza.[1]

In seguito, si è rinunciato ad una pubblicazione in rete - per il febbraio del 2009 l'enciclopedia venne assorbita dalla società Arvato/Wissenmedia GmbH, di proprietà della Bertelsmann, la quale se ne sarebbe separata quattro anni dopo: Infatti, nel giugno 2013 è stato dato l'annuncio che non ne usciranno ulteriori versioni cartacee: dopo 203 anni dalla sua nascita ed edita fino alla sua ventunesima ed ultima edizione. Ciò perché le sue vendite sono drammaticamente diminuite e non è più in grado di competere con Wikipedia.[2] Resta incerto il futuro del marchio.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1ª (1809)
  • 2ª (1812-1819)
  • 3ª (1814-1819)
  • 4ª (1817-1819)
  • 5ª (1820)
  • 6ª (1824)
  • 7ª (1830)
  • 8ª (1833-1837)
  • 9ª (1843-1848)
  • 10ª (1851-1855)
  • 11ª (1864-1868, supplemento 1872-1873)
  • 12ª (1875-1879)
  • 13ª (1882-1887, supplemento 1887)
  • 14ª (1892-1895, supplemento 1897, edizione riveduta 1898)
  • 15ª (1928-1935) (Der Grosse Brockhaus)
  • 16ª (1952-1957) (Der Grosse Brockhaus)
  • 17ª (1966-1974) (Brockhaus Enzyklopädie)
  • 18ª (1977-1981) (Der Grosse Brockhaus)
  • 19ª (1986-1994) (Brockhaus Enzyklopädie)
  • 20ª (1996-1999) (Brockhaus Enzyklopädie)
  • 21ª (2005-2006) (Brockhaus Enzyklopädie)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Die Welt, febbraio 2008
  2. ^ ANSA, Addio alla Brockhaus, l'enciclopedia tedesca | Prima Comunicazione (html), ANSA.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]