Encefalopatia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

L' Encefalopatia letteralmente significa malattia del cervello, in campo medico rientra nella categoria delle malattie metaboliche, in quelle tossiche, neoplastiche e degenerative del cervello.

Ne esistono molteplici tipi con differenti cause, sintomi e cure, possono essere sia fatali ma anche reversibili.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

L'Encefalopatie attualmente conosciute si suddividono in:

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

I sintomi dipendono sempre da quale tipo di Encefalopatia si tratti. Quelli comuni sono:

  • Progressiva perdita della memoria e delle abilità cognitive
  • Inabilità a concentrarsi
  • Progressiva perdita di conoscenza
  • Letargia

Altri sintomi neurologici sono:

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

L'Encefalopatia altera funzioni del cervello, ciò può essere causato da qualche agente infettivo, malfunzione dell'organismo, tumore del cervello, una prolungata esposizione ad elementi tossici, denutrizione, emorragia cerebrale o virus.

Esami clinici[modifica | modifica sorgente]

Gli esami da effettuare comprendono gli esami del sangue, la puntura lombare, e l'EEG, in tal modo si comprende di fronte a quale delle tante tipologie la persona è infetta.

Terapie[modifica | modifica sorgente]

Il trattamento è sintomatico e cambia a seconda della tipologia e della severità dell'Encefalopatia, qualche anticonvulsivo può essere prescitto. Nei casi più gravi emodialisi o trapianto di organi diventano necessari.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina