Enar Josefsson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enar Josefsson
Dati biografici
Nome Gustaf Enar Josefsson
Nazionalità Svezia Svezia
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Skellefteå AIK
Ritirato 1952
Palmarès
Olimpiadi 0 0 1
Mondiali 1 2 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Gustaf Enar Josefsson (Åsele, 6 settembre 1916Stoccolma, 18 dicembre 1989) è stato un fondista svedese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Soprannominato "Åseleexpressen" ("L'espresso di Åsele")[1], ai Mondiali di Lake Placid del 1950 andò a medaglia in tutte e tre le prove di fondo previste: vinse l'oro alla staffetta 4x10 km, insieme a Martin Lundström, Karl-Erik Åström e Nils Täpp, e l'argento sia nella 18 km, superato dal compagno Åström, sia nella 50 km, arrivando dopo il connazionale Gunnar Eriksson.

Ai VI Giochi olimpici invernali di Oslo 1952, sua unica partecipazione olimpica, vinse la medaglia di bronzo nella staffetta 4x10 km con Lundström, Täpp e Sigurd Andersson, con il tempo totale di 2:24:13,0. Meglio di loro fecero le nazionali della Finlandia e della Norvegia. Nella 18 km fu tredicesimo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

  • 1 medaglia, valida anche ai fini iridati:

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

  • 3 medaglie, oltre a quella conquistata in sede olimpica e valida anche ai fini iridati:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]