Emmy Clarke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emmy Clarke, pseudonimo di Mary Elizabeth Clarke (New York, 25 settembre 1991), è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'età di un anno la sua famiglia si trasferì in Texas, a sei anni nuovamente si spostò in Gran Bretagna, a Londra, dove Mary Elizabeth frequenta la TASIS England, scuola americana nella capitale britannica, per far ritorno a undici anni negli Stati Uniti, a New York.

Il soprannome "Emmy" deriva dalle prime due iniziali del suo nome. Emmy ha due fratelli, un fratello più giovane, Patrick, e una sorella più giovane, Bridget. Attualmente vive nella contea di Fairfield, nel Connecticut.

I ruoli cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima apparizione avviene in una produzione italiana, in un piccolo ruolo nel film per la televisione La mia casa in Umbria, nel 2003, per il quale vince il premio, come Miglior Interpretazione in un film per la televisione, miniserie o speciale, al Supporting Young Actress Young Artist Award nel 2004.

Ma è con la partecipazione al famoso serial Detective Monk, diretto da David Hoberman nel ruolo di Julie Teeger (figlia di Natalie, l'assistente di Adrian Monk), che Emmy Clarke acquista popolarità, divenendo, con il trascorrere degli anni, il suo personaggio sempre più importante all'interno della serie televisiva.

Nel novembre del 2006 ottiene il ruolo di Grace Arbus nel film Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus, diretto da Steven Shainberg.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17000698