Emisferectomia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'emisferectomia è un intervento chirurgico che consiste nell'asportazione di un emisfero cerebrale[1].

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Questo intervento viene eseguito solo su bambini affetti da encefalite di Rasmussen o da un altro tipo di grave danneggiamento di uno dei due emisferi. Pur trattandosi di un intervento radicale e al quale si ricorre solo in ultima istanza, i bambini mostrano un buon recupero dopo l'intervento e le crisi compaiono con minor frequenza o scompaiono del tutto. Dopo un'intensa riabilitazione le loro capacità tornano quasi normali[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emisferectomia sul VOcabolario Treccani
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina