Emilio Usiglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emilio Usiglio (Parma, 8 gennaio 1841Milano, 7 luglio 1910) è stato un compositore e direttore d'orchestra italiano.

Studiò a Parma, prima con Giuseppe Barbacini e poi con Giovanni Rossi, e si perfezionò a Pisa con Carlo Romani e a Firenze con Teodulo Mabellini.

A 20 anni debuttò con successo come operista con La locandiera. Dedito esclusivamente ai generi buffo e giocoso, la sua opera più famosa fu Le donne curiose (1879), tratta dalla commedia omonima di Carlo Goldoni.

Come direttore d'orchestra, diresse con nel 1875 a Bologna la nuova versione del Mefistofele di Arrigo Boito, nel 1877 la prima italiana della Carmen di Georges Bizet a Napoli, dell'Amleto di Thomas a Venezia, nonché nel 1889 la prima assoluta della Fosca di Gomes a Modena.

La sua carriera risentì dapprima dell'abuso di alcolici e in seguito di una progressiva sordità che lo portò a ritirarsi nel 1897.

Sposò il soprano Clementina Brusa (Ternate, 30 maggio 1845 - Milano, 2 ottobre 1910).

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Opere liriche[modifica | modifica wikitesto]

Balletti[modifica | modifica wikitesto]

Altre composizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Rimembranze dell'Arno, album vocale dedicato a Giovanni Pacini
  • Allora... e adesso, stornello
  • Lamento d'oltre tomba, per voce e pianoforte
  • Su marinar, barcarola per voce e pianoforte

Controllo di autorità VIAF: 66003625

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica