Emil Zuckerkandl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emil Zuckerkandl

Emil Zuckerkandl (Győr, 1 settembre 1849Vienna, 28 maggio 1910) è stato un anatomista ungherese.

Studiò all'Università di Vienna, dove nel 1874 conseguì il titolo di dottore in medicina. Qui fu studente di Josef Hyrtl.[1] Nel 1875 divenne docente di anatomia presso l'Università di Utrecht e nel 1879 fu nominato assistente all'Università di Vienna. Nel 1882 ottenne il titolo di professore all'Università di Graz. Del 1888 fu docente di anatomia descrittiva e topografica all'Università di Vienna.

Fra i suoi scritti più importanti si ricordano: "Zur Morphologie des Gesichtschädels" (Stoccarda, 1877); "Über eine Bisher noch Nicht Beschriebene Drüse der Regio Suprahyoidea" (ib. 1879); "Über das Riechcentrum" (ib. 1887); e "Normale und Pathologische Anatomie der Nasenhöhle und Ihrer Pneumatischen Anhänge" (Vienna, 1892).

Eponimi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mirilas P, Skandalakis JE, Zuckerkandl's tubercle: Hannibal ad Portas in J. Am. Coll. Surg., vol. 196, nº 5, 2003, pp. 796–801, DOI:10.1016/S1072-7515(02)01831-8, PMID 12742214.
  2. ^ Konstantinidis, Elsevier's Dictionary of Medecine and Biology
  3. ^ G.Carmignani, Chirurgia Urologica, Masson 2001
  4. ^ Otorinolaringoiatria a Bologna » Patologie della tiroide
  5. ^ M.Raso, Anatomia Patologica Clinica, Piccin 1986

Controllo di autorità VIAF: 49341303 LCCN: no2011091125