Emil Kaufmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emil Kaufmann (Vienna, 1891Cheyenne, 1953) è stato uno storico dell'arte e storico dell'architettura austriaco, noto soprattutto per i suoi studi sull'architettura neoclassica.

Aveva studiato all'Università di Innsbruck ed all'Università di Vienna dove, sotto la guida di Max Dvořák, aveva preparato la tesi su Claude-Nicolas Ledoux e l'estetica del neoclassicismo. L'interesse dello studioso per Ledoux aveva preso origine dalla consultazione che fece di una copia del trattato L'architecture presso l'Accademia di belle arti di Vienna[1].

Dopo l'Anschluss, Kaufmann, essendo ebreo, emigrò negli USA. Qui aveva insegnato la storia dell'arte in diverse università ed aveva continuato i suoi studi sull'architettura del 700 ed in particolare dell'Illuminismo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Emil Kaufmann,L'architettura dell'illuminismo, Einaudi, Torino, 1966, p.143 nota a piè di pagina

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Von Ledoux bis Le Corbusier, Leipzig-Wien, 1933 (trad. it., Da Ledoux a Le Corbusier, Mazzotta, Milano, 1973).
  • Architecture in The Age of Reason. Baroque and Post-Baroque in England, Italy and France, Cambridge, 1953 (trad. it., L'architettura dell'illuminismo, Einaudi, Torino, 1966)

Controllo di autorità VIAF: 5016257