Emera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Emera, personificazione del Giorno. Tela di William-Adolphe Bouguereau. 1884

Eméra, in greco Ἠμἐρα (Hemera), è una figura della mitologia greca, personificazione del Giorno.

Nel mito[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una divinità femminile, come femminile è il termine greco Ἠμἐρα per giorno, anche se, nella lingua italiana, Giorno è un termine di genere maschile.

Si diceva fosse nata dalla Notte e da Erebo. Ha un fratello chiamato Etere[1], di cui era moglie e con cui avrebbe avuto una figlia, Talassa. Secondo altri mitografi suo padre era Elio, mentre in alcuni poemi fra i figli di Emera ed Etere figura anche Urano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Esiodo, Teogonia 124 e seguenti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]