Emausaurus ernsti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Emausaurus ernsti
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Giurassico
Immagine di Emausaurus ernsti mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Infraordine Stegosauria
Famiglia Incertae sedis
Genere Emausaurus
Haubold, 1990
Specie E. ernsti
Nomenclatura binomiale
Emausaurus ernsti
Haubold, 1990

Emausaurus ernsti Haubold, 1990 era un dinosauro erbivoro che visse all'inizio del Giurassico inferiore (Toarciano, 183-182 milioni di anni fa). Antenato di creature come lo Stegosauro.[1]

Il suo nome significa "lucertola dell'Ernst-Moritz-Arndt-Universität (EMAU)" perché il luogo del ritrovamento era vicino a quell'università.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il dinosauro aveva una dieta erbivora, un peso di 227 kg, un'altezza di 60 cm e una lunghezza di 2 m. Esso era dotato di una corazza con placche e camminava su 4 zampe. A causa dei pochi resti gli studiosi si sono basati sopra lo scheletro del suo antenato, lo Scelidosaurus. Da questo conclusero che camminava su tutte quattro le potenti zampe, gli arti posteriori erano più lunghi di quelli anteriori quindi la sua altezza maggiore era al bacino. I suoi denti a forma di foglia e il suo becco a forma di corno erano l'ideale per mordicchiare la tenera vegetazione del tempo.

Corazza[modifica | modifica sorgente]

File di squame molto dure proteggevano il corpo dell'emasaurus dai morsi dei predatori carnivori.

Zampe posteriori[modifica | modifica sorgente]

Per il dinosauro e la sua struttura (piccolo ma pesante) occorrevano zampe adatte, in particolare ampie e forti. Visto che il suo habitat preferito era la palude, probabilmente gli servivano anche per non sprofondare.[2]

Ritrovamenti[modifica | modifica sorgente]

Resti di colate laviche nel sottosuolo del Meclemburgo-Pomerania Anteriore in Germania hanno rivelato dei fossili del dinosauro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Emausaurus ernsti in Fossilworks. URL consultato il 4 luglio 2014.
  2. ^ Dinosauri e altri animali preistorici, ideaLibro