Elsa Martinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elsa Martinelli nel 1964

Elsa Martinelli (Grosseto, 30 gennaio 1935) è un'attrice cinematografica italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Scoperta dallo stilista Roberto Capucci, venne da lui lanciata nel mondo della moda, divenendo un'indossatrice e fotomodella conosciuta. Negli anni cinquanta arriva anche il cinema, in particolare con il film western Il cacciatore di indiani accanto a Kirk Douglas, che la scelse personalmente dopo aver visto una sua foto su una rivista americana. Viene scoperta dopo poco anche dalla critica, vincendo l'Orso d'Argento per la migliore attrice al Festival di Berlino nel 1956 grazie all'interpretazione nel film Donatella di Mario Monicelli.

Ha lavorato con molti registi importanti dall'Italia, alla Francia, agli Stati Uniti, come Orson Welles o Howard Hawks, ed accanto a grandi attori come Marcello Mastroianni o John Wayne o Robert Mitchum. È infatti una delle poche attrici italiane che hanno lavorato con successo anche a Hollywood.

Dal 1970 ha iniziato a diradare l'attività cinematografica, dedicandosi alla televisione, soprattutto a miniserie e telefilm in Italia. Nel 1971 ha presentato il Festival di Sanremo accanto a Carlo Giuffrè. Viene ironicamente citata nel brano Jet Set da Rino Gaetano, nel suo ultimo LP (1980).[1] Nel 1995 la casa editrice Rusconi ha pubblicato la sua autobiografia Sono come sono. Dalla dolce vita e ritorno.

Sposata nel 1957 con il conte Franco Mancinelli Scotti di San Vito, ha avuto una figlia, Cristiana, nata nel 1958 e divenuta attrice. Nel 1968 si è risposata con il fotografo e designer Willy Rizzo.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Elsa Martinelli nel film La decima vittima (1965) di Elio Petri

Doppiatrici[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Curatolo, Alfredo Del: Se mai qualcuno capirà Rino Gaetano. Selene, 2003; p. 72.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71324656 LCCN: nr2002001320 SBN: IT\ICCU\LO1V\257947