Elmer S. Riggs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riggs (a destra) e William Menke (a sinistra) mentre studiano su dei fossili di Diplodocus e Camarasaurus

Elmer Samuel Riggs (Trafalgar, 23 gennaio 1869Sedan, Kansas, 25 marzo 1963) è stato un paleontologo statunitense. È noto per aver collaborato presso il Field Museum di Chicago, Illinois.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Trafalgar, Indiana; si trasferì con la famiglia nel Kansas in giovane età. Conseguì la laurea e ed il master presso l'Università del Kansas e poi ha lavorò al Museo americano di storia naturale. Nel maggio 1898 entra a far parte del personale del Field Museum; sebbene fosse uno specialista di mammiferi fossili, il Field Museum lo assunse per l'esposizione parziale di dinosauri.

Nell'estate del 1898 iniziò con una stagione a campo nei letti del "Oligocene White River", nel South Dakota e nel Nebraska. Riggs dimostrò un accurato lavoro sul campo a capo delle varie spedizioni. Condusse la sua prima spedizione per conto del Field Museum nel 1899, lavorando presso la Formazione Morrison, Wyoming e Colorado. Il 4 luglio 1900, Riggs ed il suo assistente William Menke, trovarono il primo scheletro del genere Brachiosaurus altithorax, presso Grand Junction, Colorado. Alla fine della stagione del 1900, Riggs ritrovò un esemplare di Apatosaurus vicino a Fruita (Colorado), a pochi chilometri dal sito di rinvenimento del Brachiosaurus, messo in esposizione al Field Museum nel 1908. Da questi campioni presentò prove che l'Apatosaurus ed il Brontosaurus erano la medesima specie. Espose inoltre che i sauropodi erano animali terrestri, in base alla loro struttura (teoria in seguito respinta da Robert Bakker, nel 1970, che provò la passata esistenza di sauropodi acquatici).

Riggs (a sinistra) e Robert C. Thorne (a destra) durante il rinvenimento di un Mammut (Mastodonte del sud) pelvi a Situ, Argentina, 1926.

In seguito a queste scoperte, Riggs tornò sullo studio dei mammiferi fossili e lavorò su tutta la parte occidentale degli Stati Uniti e del Sud America, fino al 1931. La sua collezione di mammiferi fossili argentini e boliviani sono la sua eredità più grande ed ancora oggi sono intensamente studiati. Una scoperta particolarmente significativa è stata quella di un marsupiale dai denti a sciabola, il Thylacosmilus, rinvenuto nelle rocce del tardo Miocene, in Argentina nel 1927. Venne nominato curatore del Field Museum e rimase a lavorare per il museo (anche come docente) fino al 1942. Morì il 25 marzo 1963, a Sedan, Kansas, all'età di 94 anni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 48491349 LCCN: n96037814