Elleno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elleno nella mitologia greca era il figlio di Deucalione e Pirra (o secondo altre versioni figlio di Zeus). Re di Phthia (in Tessaglia) è l'eroe eponimo degli Elleni.

Secondo il mito Elleno avrebbe infatti sposato la ninfa Orseide; i loro figli sarebbero diventati quindi i capostipiti di tutte le tribù greche: Ioni, i figli di Ione o di Io, Eoli, i figli di Eolo, Achei, detti anche Danai, i figli di Danao o di Acheo. Anche i Dori, che pare non fossero di stirpe ellenica, vollero legittimarsi rendendo Doro, il loro padre eponimo, il quarto e ultimo figlio di Elleno.

A queste popolazioni è stato dato il nome di Elleni e la loro patria fu chiamata Ellade, che corrisponde all'attuale Grecia continentale.

Xuto[modifica | modifica sorgente]

Secondo alcune versioni del mito, i figli di Elleno furono, in successione, Eolo, Xuto e Doro. Per figli, Xuto ebbe Iono e Acheo.
In altre versioni Xuto ebbe invece Eolo e Iono. Ma Euripide fa di Iono figlio di Apollo e fratello maggiore di Doro e Acheo.

Eolo[modifica | modifica sorgente]

Esiste quindi gran confusione tra Eolo figlio di Elleno, Eolo figlio di Suto ed Eolo il re dei venti, gemello di Beozio o Beoto, nipoti dell'Eolo figlio di Elleno.

Ione[modifica | modifica sorgente]

Ione o Iono pare fosse figlio di Apollo. Egli infatti si giacque con Creusa, moglie di Suto. Poi, sotto forma di oracolo, disse a Suto che la prima persona che avesse incontrato uscendo dal santuario di Delfi sarebbe stato suo figlio. Poi Apollo promise a Suto che avrebbe avuto altri due figli, Doro e Acheo.

Doro[modifica | modifica sorgente]

Per alcuni autori è figlio di Apollo e di Ftia, quindi fratello di Laodoco e di Polipete. I tre fratelli sarebbero stati uccisi da Etolo, figlio di Endimione, che avrebbe preso il loro regno d'Etolia, a nord del Golfo di Corinto.

Acheo[modifica | modifica sorgente]

Gli argivi fecero fiorire una potente confederazione di tribù cui la storia dà il nome di cultura micenea. Essa fu il frutto della fusione delle culture pelasgiche preesistenti con le culture patriarcali elleniche. La loro importanza militare e commerciale fu tale da esser riconosciuta da popoli quali l'Egitto e gli Ittiti. In questa chiave si deve leggere la forzatura che vuole gli achei figli di Danao, cioè dell'occidente. "Danai" alle volte son dette le forze militari elleniche tutte.