Elizaveta Romanova Voroncova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Elizaveta Romanovna Vorontsova, di Alexei Petrovich Antropov, 1762.

Elizaveta Romanovna Voroncova, in russo: Елизавета Романовна Воронцова? (13 agosto 1739San Pietroburgo, 2 febbraio 1792), è stata una nobildonna russa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la secondogenita di Roman Illarionovič Voroncov (1707-1783) e di sua moglie Martha Ivanovna Surmin (1718-1745). Dopo la morte della madre nel 1745, insieme con la sorella e il fratello, visse a casa di suo zio, il vice cancelliere Michail Illarionovič Voroncov.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò, il 18 settembre 1765, il colonnello, poi consigliere di Stato, Aleksandr Ivanovič Poljanskij (1721-1818). Ebbero due figli:

Il matrimonio ebbe luogo alla periferia della tenuta di Konkovo. Dopo che la coppia si trasferì a San Pietroburgo.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì il 2 febbraio 1792. Fu sepolta nel cimitero del monastero di Aleksandr Nevskij.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina