Elizabeth Pennell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elizabeth Robins Pennell (Filadelfia, 21 febbraio 1855New York, 7 febbraio 1936) è stata una scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la moglie di Joseph Pennell, con il quale dopo essersi è sposata nel giugno del 1884, strinse un assiduea collaborazione (il marito provvedeva a disegnare le illustrazioni dei libri della moglie).

Famosa per le sue amicizie con:

Ha collaborato anche per alcuni giornali dell'epoca come il Daily Chronicle e il Pall Mall Gazette[2].

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Life of Mary Wollstonecraft (1884)
  • Our Journey to the Hebrides (With Joseph Pennell) (1889)
  • The Stream of Pleasure: A Narrative of a Journey on the Thames from Oxford to London (With Joseph Pennell) (1891)
  • To Gipsyland (1893)
  • The Feasts of Autolycus: the Diary of a Greedy Woman (1896)
  • Charles Godfrey Leland: a Biography (1906)
  • The Life of James McNeill Whistler (With Joseph Pennell) (1908)
  • Our Philadelphia (1914)
  • Our House and the People in It (1910)
  • Nights: Rome & Venice in the Aesthetic Eighties, London & Paris in the Fighting Nineties (1916)
  • The Lovers (1917)
  • The Whistler Journal (1921)
  • The Art of Whistler (1928)
  • The Life and Letters of Joseph Pennell (1929)
  • Whistler the Friend (1930)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Grimassi, Raven. Encyclopedia of Wicca & Witchcraft. Page 252. Llewellyn Worldwide, 2000.
  2. ^ Robins, Anna Gruetzner. Walter Sickert: the Complete Writings on Art. Page 84. Oxford University Press, 2000.

Controllo di autorità VIAF: 19999 LCCN: n50049376

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie