Elizabeth Hamilton (1640-1708)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Elizabeth Hamilton, contessa de Gramont, di Peter Lely, 1663.

Lady Elizabeth Hamilton, contessa de Grammont (Strabane, 16403 giugno 1708), è stata una nobildonna scozzese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Elizabeth Hamilton è nato a Strabane, County Tyrone, Irlanda, figlia di George Hamilton, I baronetto di Donalong, e di sua moglie Mary Butler. Divenne un membro della corte inglese nel 1661. Venne descritta come una grande bellezza e divenne nota per il suo giudizio, fascino e sensibilità. Inoltre era amate degli scherzi. Era molto corteggiata, tra i suoi corteggiatori c' erano il duca di York, il duca di Richmond e l'Erede di Norfolk, ma lei gli respinse tutti.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1664, sposò a Londra, Philibert, conte de Grammont, un esule francese alla corte inglese. La coppia ebbe due figlie:

  • Claude Charlotte de Gramont, che sposò Henry Stafford-Howard, I conte di Stafford;
  • Marie Elizabeth de Gramont (nata il 27 dicembre 1667).

Grammont l'aveva corteggiata per qualche tempo e si era capito che si sarebbero sposati. Quando a Grammont è stato dato il permesso di tornare in Francia, però, la lasciò in fretta, dando l'impressione che non avrebbe onorato la sua intenzione di sposarla. I suoi fratelli perciò lo fermarono e fecero pressione affinché la sposasse.

Ha seguito il suo coniuge in Francia nel 1669, dove è stata fatta Dame du Palais dalla regina francese.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1696, il suo sposo era afflitto da una grave malattia, e dopo essere guarito, condusse una vita religiosa, in cui lei lo seguì. Morì un anno dopo essere rimasta vedova.