Elizabeth Edwards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mary Elizabeth Anania

Mary Elizabeth Anania, più nota come Elizabeth Edwards (Jacksonville, 3 luglio 1949Chapel Hill, 7 dicembre 2010), è stata un avvocato e politica statunitense, nota per essere stata moglie dell'esponente democratico John Edwards.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Istruzione e famiglia[modifica | modifica sorgente]

Elizabeth Edwards era figlia di Mary Elizabeth Thweatt (1923-2012) e Vincenzo Anania (1920-2008)[1]. Il padre, aviatore della Marina degli Stati Uniti, era di origine italiana: suo padre, Fioravante Anania, era infatti nato ad Adami, in Calabria. Elizabeth trascorse parte dell'infanzia in Giappone, dove il padre era di stanza. Frequentò le scuole superiori ad Alexandria (Virginia) e la facoltà di legge, fino al conseguimento di un JD[2], all'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill. Conobbe John Edwards, di quattro anni più giovane, quando erano entrambi studenti in giurisprudenza; si sposarono il 30 luglio 1977 e ebbero quattro figli: Wade (1979–96), Cate (n. 1982), Emma Claire (n. 1998) e Jack (n. 2000). Wade morì nell'aprile del 1996 in un incidente stradale; Emma Claire e Jack nacquero dopo la morte di Wade, quando Elizabeth aveva rispettivamente 48 e 50 anni. Elizabeth e John Edwards si separarono il 21 gennaio 2010, dopo che John aveva ammesso pubblicamente di aver avuto un figlio da un legame extraconiugale.

Attività professionale[modifica | modifica sorgente]

Elizabeth Anania iniziò a lavorare come impiegata presso un tribunale federale; nel 1978 si trasferì con i familiari a Nashville (Tennessee), dove divenne associata dello studio legale Harwell Barr Martin & Sloan. Nel 1981 seguì la famiglia a Raleigh (Carolina del Nord), dove lavorò presso l'Ufficio dell'Attorney general e presso lo studio legale Merriman, Nicholls, e Crampton; insegnò inoltre alla facoltà di legge della Università della Carolina del Nord. Si ritirò dalla professione nel 1996, dopo la morte del figlio, dedicandosi alla Wade Edwards Foundation, una fondazione intitolata alla memoria del figlio morto. Col pensionamento assunse il cognome coniugale (Edwards), mentre durante lo svolgimento dell'attività professionale aveva utilizzato sempre il cognome da nubile (Anania).

Attività politica[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 appoggiò il marito, candidato per il Partito Democratico alla vicepresidenza con John Kerry nelle elezioni presidenziali; partecipò attivamente alla campagna elettorale, recandosi in tutti gli stati americani. Un impegno analogo lo ebbe anche in occasione delle primarie del 2008, allorché il marito si candidò alla presidenza degli Stati Uniti. Come il marito, si interessò spesso ai problemi legati all'assistenza sanitaria. Il 3 novembre 2004, giorno in cui Kerry ammise la sconfitta alle elezioni presidenziali, Elizabeth Edwards annunciò che le era stato diagnosticato un carcinoma mammario. Rivelò poi di aver scoperto un nodulo al seno poche settimane prima, durante una tappa della campagna elettorale a Kenosha, nel Wisconsin. Da allora Elizabeth Edwards partecipò attivamente al dibattito politico riguardante la salute, in particolare la salute delle donne e dei malati di cancro, trattando ampiamente di questi argomenti anche in due saggi. Il carcinoma mammario, che già nel 2008 era di grado IV con probabili metastasi alle costole e ai polmoni, non le impedì di continuare fino all'ultimo nel suo impegno sociale[3]

Scritti[modifica | modifica sorgente]

  • Women in teacher training colleges, 1990-1960 : a culture of femininity, London ; New York, 2001, ISBN 0-415-21475-0
  • Saving Graces: Finding Solace and Strength from Friends and Strangers, Broadway Books, 2006, ISBN 0-7679-2537-8
  • Resilience: Reflections on the Burdens and Gifts of Facing Life's Adversities, Broadway Books, 2009, ISBN 076793136X, ISBN 978-0-7679-3136-6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Keith Thursby, Obituary: Elizabeth Edwards dies at 61; wife of Democratic presidential candidate John Edwards in Los Angeles Times, 7 dicembre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  2. ^ Dottorato in legge
  3. ^ «È' morta a 61 anni Elizabeth Edwards, l'ultimo messaggio affidato al Web», La Stampa, 8 dicembre 2010

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • "Profile of Elizabeth Edwards", O, The Oprah Magazine, Sept. 2007 (on-line).
  • Elizabeth la dolce incanta i delegati: «È meglio di Hillary», Corriere della Sera, 29 luglio 2004 (on-line)
  • «Gli Usa si commuovono per Elizabeth», Corriere della Sera, 9 dicembre 2010 (on-line)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 36343510 LCCN: n2006036946