Elizabeth Barry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elizabeth Barry

Elizabeth Barry (16587 novembre 1713) è stata un'attrice teatrale inglese. Lavorò presso tutte le più prestigiose compagnie teatrali inglesi dell'epoca.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La sua prima partecipazione fu probabilmente nel 1675 in compagnia di Thomas Betterton nell'opera di Thomas Otway Alcibiade, dove interpretò la cameriera Draxilla.[1] L'inizio non fu dei migliori in quanto dopo l'esibizione venne cacciata temporaneamente dalla compagnia di cui faceva parte.

A quanto pare le sue doti recitative si sono sviluppate brillantemente grazie a delle lezioni condotte in privato dal suo amante John Wilmot, II conte di Rochester, letterato e appassionato di teatro, amico del re Carlo II d'Inghilterra e molto famoso presso la corte.

In seguito continuò a lavorare per le opere di Otway: fu Monimia in The Orphan (1680) e Belvidera in Venice Preserved (1682), ma anche Isabella nell'opera The Fatal Marriage (1694) di Thomas Southerne. Fu membro della Duke's Company dal 1675 e della United Company dal 1682 al 1695.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Nel film The Libertine, che narra la vita di John Wilmot, il suo ruolo è interpretato da Samantha Morton.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elizabeth Howe, The first English actresses: women and drama, 1660-1700, Cambridge University Press, 1992, p. 114, ISBN 9780521434379.

Controllo di autorità VIAF: 72566280