Elisha Cook Jr.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Elisha Cook Jr)
Elisha Cook Jr. ne Il mistero del falco (1941)

Elisha Vanslyck Cook Jr. (San Francisco, 26 dicembre 1903Big Pine, 18 maggio 1995) è stato un attore statunitense, spesso impiegato come caratterista in ruoli di gangster in numerosi film noir e polizieschi[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in California ma cresciuto a Chicago[2], figlio di un farmacista - Elisha Vanslyck Cook Sr. - iniziò a recitare quando era ancora adolescente in spettacoli di vaudeville. Iniziò quindi a viaggiare recitando in diverse località del mid-west e dell'est degli Stati Uniti finché approdò a New York dove venne scritturato da Eugene Gladstone O'Neill per la sua commedia Ah, Wilderness!, che stette in cartellone a Broadway per due anni[2].

Nel 1936 si trasferì a Hollywood dove, dopo aver interpretato alcuni ruoli giovanili, completò la sua formazione di attore con una lunga gavetta in ruoli di personaggi sadici e perdenti.

È stato attivo anche in teatro e televisione. Interprete anche di telefilm e film western (fra gli altri è stato guest star in Rawhide, serial trasmesso fra il 1959 ed il 1965), ha avuto una carriera lunghissima, quasi sessantennale, che si è sviluppata dall'esordio cinematografico del 1930 alla partecipazione con cameo da guest star in Magnum, P.I. alla fine degli anni ottanta. Nelle distribuzioni italiane è stato doppiato da Gianfranco Bellini e Mauro Zambuto.

Cook ha recitato con i maggiori registi del suo tempo, fra cui Stanley Kubrick che lo diresse in Rapina a mano armata, noir girato accanto a Sterling Hayden (il film è servito poi come ispirazione a Quentin Tarantino per il suo cult movie Le iene).

La sua interpretazione più nota rimane tuttavia quella del gangster nevrotico Wilmer Cook alle prese con il duro Humphrey Bogart alias Sam Spade ne Il mistero del falco, film diretto da John Huston e tratto dal romanzo Il falcone maltese. Per la televisione è stato fra gli interpreti di Star Trek (segnatamente nell'episodio del 1967 Corte marziale inserito in Star Trek: The Original Series, 1966-1969)[3].

È morto ultranovantenne a causa di un ictus cerebrale. Era stato sposato due volte: dal 1929 al 1942 con Mary Lou Cook (l'unione terminò in divorzio) e dal 1943 alla morte con Peggy McKenna Cook. Non ha avuto figli ed ha trascorso la vecchiaia sulle sponde del Lago Sabrina, sulla Sierra Nevada.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Elisha Cook Jr. è ricordato per le espressioni drammatiche che portava in scena

L'imperatore del nord (1973)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte anagrafica: California Death Index e Social Security Death Index
  2. ^ a b Robert McG. Thomas Jr., Elisha Cook Jr., Villain in Many Films, Dies at 91. in New York Times, 21 maggio 1995.
  3. ^ Vedi: En.memory-alphaorg

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 56804387 LCCN: no90004651