Elisabetta Francesca d'Asburgo-Lorena (Toscana)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta Francesca d'Asburgo-Toscana

Elisabetta Francesca Maria Carolina Ignazia d'Asburgo-Lorena (Vienna, 27 gennaio 1892Syrgenstein, 29 gennaio 1930) fu un membro della famiglia imperiale austriaca, nata arciduchessa di Austria e principessa di Toscana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Elisabetta Francesca, detta Ella, era figlia dell'arciduca Francesco Salvatore, figlio di Carlo Salvatore di Toscana e di Maria Immacolata delle Due Sicilie, e dell'arciduchessa Maria Valeria, figlia minore dell'imperatore Francesco Giuseppe e di Elisabetta di Baviera. La sua madrina di battesimo fu la stessa imperatrice Elisabetta[1]. Dal 1904 frequentò la Scuola scozzese di Vienna. Nel gennaio 1911, Ella prese parte al suo primo ballo di corte.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Elisabetta Francesca con il marito

Elisabetta Francesca si fidanzò, l'8 aprile 1912[2], con il conte Georg von Waldburg Zeil e Hohenems (1878-1955), che sposò il 19 settembre 1912 a Niederwallsee. Fu un matrimonio d'amore e non politico. Georg non possedeva soldi o proprietà ed era stato assunto come precettore per i suoi fratelli.

Da questa unione nacquero quattro figli:

  • Maria Valeria Waldburg-Zeil (1913-2011);
  • Clementina Waldburg-Zeil (1914-1941);
  • Elisabetta Waldburg-Zeil (1917-1979);
  • Francesco Giuseppe Waldburg-Zeil (1927);

Morte[modifica | modifica sorgente]

Elisabetta Francesca morì il 29 gennaio 1930, tre anni dopo la nascita del suo ultimo figlio, all'età di trentotto anni, nel castello Syrgenstein. Suo marito, nel 1931, si risposò con la sorella minore di Elisabetta Francesca, Gertrude.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dorotheum: Frühstück bei Sisi’s - Kaiserhaus-Auktion im Wiener Dorotheum (MS Word; 174 kB)
  2. ^ Chroniknet/wissen.de