Elisabeth Schumann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabeth Schumann

Elisabeth Schumann (Merseburg, 13 giugno 1888New York, 23 aprile 1952) è stata un soprano tedesco che cantò in opere, operette, oratori e lieder, lasciando un'abbondante produzione discografica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò canto a Berlino e a Dresda, e fece il suo debutto nel 1909 ad Amburgo nel Tannhäuser di Richard Wagner; ad Amburgo rimase poi fino al 1919. I suoi primi ruoli furono da soubrette, ma successivamente intraprese lo studio di ruoli per soprano lirico, di coloratura e anche drammatico (Susanna in Le nozze di Figaro e Zerlina in Don Giovanni di Mozart, Eva in Die Meistersinger von Nürnberg di Wagner e Sophie in Der Rosenkavalier di Richard Strauss, che divenne il suo ruolo più famoso). Nella stagione 1914-1915 cantò alla Metropolitan Opera di New York e dal 1919 al 1938 alla Wiener Staatsoper.

Con l'avvento del nazismo e dopo l'Anschluss nel 1938, la sua carriera, così come quella dell'allora suo secondo marito, il direttore d'orchestra Karl Alwin, venne bruscamente interrotta perché le venne proibito di lavorare. Alwin già nel 1937 emigrò in Messico, mentre la Schumann nel 1938 si trasferì a New York, dove visse fino alla sua morte. Durante la seconda guerra mondiale si esibì in concerto e si dedicò soprattutto all'insegnamento, in privato e al Curtis Institute of Music di Philadelphia. Dopo la guerra tornò a cantare in Europa, soprattutto in Inghilterra. Lavorò con artisti del calibro di Richard Strauss, Otto Klemperer, Lotte Lehmann, Bruno Walter, Wilhelm Furtwängler e altri. Fu la prima donna a essere nominata membro onorario della Wiener Philharmoniker[1].

Repertorio[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Naxos Digital Services, 3/12/2007.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 197590 LCCN: n83014191