Elicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'elicità di una particella è definita come la proiezione del suo vettore di spin s nella direzione del suo impulso (quantità di moto) p:

H = \frac {\vec s \cdot \vec p}{\left \| \vec s \cdot \vec p \right \|}

Dalla definizione consegue che se il vettore di spin punta nella stessa direzione del momento, allora l'elicità sarà positiva, altrimenti negativa.

Nel caso di una particella senza massa, l'elicità coincide con la chiralità.

L'elicità di una particella NON è in generale un'invariante di Lorentz. Infatti mediante una trasformazione di Lorentz che manda  \vec p in -  \vec p , si può cambiare il segno dell'elicità della particella. Questa operazione non è possibile per particelle di massa nulla poiché esse si propagano con la velocità della luce e dunque non è possibile fare una trasformazione di Lorentz  \vec p in -  \vec p , segue di conseguenza che per queste particelle l'elicità è una grandezza Lorentz-invariante.

Se la massa è diversa da zero allora l'elicità NON è una quantità Lorentz-invariante.

Se la massa è uguale a zero allora l'elicità è una quantità Lorentz-invariante.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marie Curie (1955): Pierre Curie, Parigi, Éditions Dënoel; traduzione italiana CUEN, Napoli, 1998. L’edizione originale è del 1925.
  • Pierre Curie (1894): Sur la symétrie dans les phénomenes physiques, symétrie d'un champ eléctrique et d'un champ magnétique, Journal de Physique 3me serie 3, 393-415.
  • István Hargittai e Magdolna Hargittai (1995): Symmetry Through the Eyes of a Chemist, 2ª edizione, New York, Kluwer.
  • István Hargittai e Magdolna Hargittai (2000): In Our Own Image, New York, Kluwer. Jenann, Ismael (2001): Essays on Symmetry, New York, Garland.
  • Alan Holden (1971): Shapes, Space and Symmetry, New York, Columbia University Press; ristampa New York, Dover, 1991.
  • Joe Rosen (1975): Symmetry Discovered, Londra, Cambridge University Press; ristampa New York, Dover, 2000.
  • Joe Rosen (1983): A Symmetry Primer for Scientists, New York, John Wiley & Sons.
  • Alexei Vasil’evich Shubnikov e Vladimir Alexandrovich Koptsik (1974): Symmetry in Science and Art, New York, Plenum Press.
  • Hermann Weyl (1952): Symmetry. Princeton University Press, 1952. ISBN 0-691-02374-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]