Eliana Miglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eliana Miglio

Eliana Miglio (Milano, 28 luglio 1965) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia di padre milanese e di madre tedesca, originaria del Territorio di Memel, nell'odierna Lituania, ha un fratello e una sorella maggiori, Alessandra, che ricopre la carica di assessore presso il comune di Luino. Eliana ha vissuto tra i cinque e i quindici anni di età sulle rive del lago Maggiore, a Luino, dove a 12 anni ha lavorato come deejay nell'emittente locale Radio Stereo 4. Sempre a Luino ha frequentato il primo e parte del secondo anno scolastico, per poi andare a vivere in Germania e successivamente in collegio a Cortina d'Ampezzo. Parla il tedesco a livello di madrelingua.

Dopo altri trasferimenti si è infine stabilita a Roma, dove ha iniziato a lavorare come modella. Qui ha conosciuto il regista Marco Risi, ma alla nascita del loro figlio, Andrea Miglio Risi, la relazione è terminata. All'inizio della carriera di conduttrice ed attrice ha usato il nome d'arte Eliana Hoppe. Già nel 1985, con Alessandra Canale, conducesu Raidue il quiz estivo L'avventura, che per la prima volta propone un cruciverba come base delle prove dei concorrenti. Il programma, oltre ad essere un quiz, presentava al suo interno anche cartoni animati e documentari.

Nel 1999 è stata co-presentatrice del talk show quotidiano Tappeto Volante, insieme a Luciano Rispoli, su Telemontecarlo; inoltre ha recitato in fiction televisive come Le stagioni del cuore, mentre al cinema ha lavorato più volte per Pupi Avati.

Nel 2006 ha esordito come scrittrice con il romanzo La grande invasione delle rane, ambientato a Luino negli anni '70.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dopo il matrimonio con il produttore cinematografico Matteo Levi, ha avuto una lunga convivenza con Carlo Bernasconi, presidente della Medusa Film, durata 6 anni fino alla morte di lui nel 2001[1][2][3].

Nell'estate del 2006 ha sposato il manager e giornalista romano Paolo Glisenti, tra l'altro collaboratore di Letizia Moratti fin dalla presidenza della RAI (1994-1996) e figura decisiva per l'assegnazione dell'Esposizione universale Expo 2015 alla città di Milano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cinema (lista parziale)[modifica | modifica sorgente]

Televisione (lista parziale)[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]