Elezioni presidenziali statunitensi del 1912

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I voti stato per stato

Le elezioni presidenziali statunitensi del 1912 si svolsero il 5 novembre 1912. La sfida oppose il candidato candidato democratico Thomas Woodrow Wilson, il presidente repubblicano uscente William Howard Taft e l'ex presidente Theodore Roosevelt, candidato per il Partito Progressista (una nuova formazione nata per sua iniziativa dalla scissione del Partito Repubblicano).

La particolarità di queste elezioni risiede nel fatto che, per la prima e unica volta, un terzo partito riuscì a imporsi superando per numero di suffragi uno dei due partiti principali. Inoltre, i candidati furono tutti e tre i presidenti della cosiddetta età progressista (un periodo di radicali riforme negli Stati Uniti compreso tra il 1901 e il 1918).

Wilson fu eletto presidente, ma ottenne una minoranza (41,8%) di voti popolari che risultò vincente proprio a causa della spaccatura dei repubblicani.




Risultati[modifica | modifica sorgente]

Candidati Grandi elettori Voti
Presidente Vicepresidente Partito # # %
Thomas Woodrow Wilson, NJ Thomas Riley Marshall, IN Democratico 435 6.296.184 41,8
Theodore Roosevelt, NY Hiram Warren Johnson, CA Progressista 88 4.122.721 27,4
William Howard Taft, OH Nicholas Murray Butler, NY Repubblicano 8 3.486.242 23,2
Eugene Victor Debs, IN Emil Seidel, WI Socialista d'America 0 901.551 6,0
Eugene Wilder Chafin, IL Aaron Sherman Watkins, OH Proibizionista 0 208.157 1,4
Arthur Elmer Reimer, MA August Gilhaus, NY Socialist Labor Party 0 29.324 0,2
Altri 0 4.556 0,0
Totale 531 15.036.407 100,0

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]