Elezioni presidenziali islandesi del 2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Islanda

Questa voce è parte della serie:
Politica dell'Islanda







Altri stati · Atlante

Le elezioni presidenziali del 2004 si sono tenute in Islanda il 26 giugno.

Tradizionalmente, le elezioni presidenziali islandesi in cui il Presidente uscente manifesta la propria intenzione di ottenere un nuovo mandato, si svolgono senza sfidanti. L'attuale Presidente, Ólafur Ragnar Grímsson, fu eletto la prima volta nel 1996 con il 40,9% dei voti, in un'elezione con affluenza all'85,9% degli aventi diritto e con quattro candidati. Nel 2000, fu rieletto senza opposizione. Quando Ólafur Ragnar Grímsson annunciò la propria intenzione di ottenere un altro mandato nel 2004, si presentarono altri due candidati:

Diversamente dalle elezioni parlamentari in Islanda, le elezioni presidenziali non si svolgono sulla base dei partiti politici: i candidati cercano invece di utilizzare la propria personalità per attrarre i votanti, e per apparire come simbolo vivente dell'unità nazionale.

Per tradizione, la presidenza è una carica quasi interamente senza poteri, dato che i presidenti non hanno quasi mai utilizzato i poteri conferiti loro dalla Costituzione dell'Islanda, ed esercitando solo autorità morale. Ólafur Ragnar Grímsson, invece, espresse il desiderio di far svolgere una discussione pubblica sul ruolo del Capo di Stato. Fatto senza precedenti nella storia della Repubblica d'Islanda, il 2 giugno 2004 Grímsson pose il veto su una legge sulla proprietà dei media approvata dall'Althing (il Parlamento). Davíð Oddsson, che all'epoca era il Primo Ministro, sostenne che il veto era interessato, in quanto la figlia del Presidente lavorava per il Gruppo Baugur, che aveva recentemente acquisito circa la metà dei media nazionali. Ci fu pertanto la possibilità che Grímsson potesse non essere rieletto a causa della controversia; la questione ebbe effettivamente un effetto sul voto, dato dall'altissimo numero, mai verificatosi, di schede bianche (il 20,6% del totale), che fu letto come protesta contro il veto.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Risultati delle elezioni presidenziali islandesi del 26 giugno 2004

Candidato Voti %
Ólafur Ragnar Grímsson                          90.662 85,6
Baldur Ágústsson 13.250 12,3
Ástþór Magnússon 2.001 1,9
Totale (affluenza 63,0%) 105.913 100
Schede bianche 27.627 20,6
Voti nulli 834
Fonte: ruv.is

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]