Elezioni politiche a San Marino del 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elezioni politiche a San Marino del 2006
San Marino San Marino
XV Legislatura
Precedenti 2001
Successive 2008
San Marino

Questa voce è parte della serie:
Politica di San Marino







Altri stati · Atlante

Le elezioni politiche a San Marino del 2006 si sono tenute il 4 giugno.

Sistema elettorale[modifica | modifica sorgente]

Sono elettori i cittadini sammarinesi maggiori di 18 anni.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Valore Percentuale
Iscritti 31.759
Votanti 22.815 71,84%
Schede bianche/nulle 764 3,35%
Voti validi 22.051 96,65%
Liste N° voti Percentuale 2006 Percentuale 2001 Differenza dal 2001 Seggi assegnati
Alleanza Nazionale Sammarinese 514 2,33% 1,93% 0,40% 1
Partito Democratico Cristiano Sammarinese 7.257 32,91% 41,45% -8,54% 21
Popolari Sammarinesi 535 2,43% 1
Noi Sammarinesi 558 2,53% 1
Alleanza Popolare dei Democratici Sammarinesi 2.658 12,05% 8,23% 3,82% 7
Sammarinesi per la Libertà 406 1,84% 1
Nuovo Partito Socialista 1.194 5,41% 3
Partito dei Socialisti e dei Democratici 7.018 31,83% PSS: 24,18%
PD: 20,81%
20
Sinistra Unita 1.911 8,67% RCS: 3,39% 5

Rispetto alle precedenti consultazioni, l'esito del voto ha mostrato l'arretramento dei due principali movimenti politici, PDCS e PSD, evidenziando la crescente frammentazione del quadro politico sammarinese. Il PDCS cede consensi (-8,5%) soprattutto nei confronti di formazioni minori come le nuove liste: Noi Sammarinesi e Popolari Sammarinesi mentre, Alleanza Popolare, con un +3,8% è il partito che registra l'incremento più consistente. A sinistra, la fusione tra PSS e PdD che ha dato vita al Partito dei Socialisti e dei Democratici ha comportato per questa formazione una perdita di oltre 13 punti percentuali. I consensi si sono spostati verso i Sammarinesi per la Libertà (1,84%), il Nuovo Partito Socialista (5,14%) e verso Sinistra Unita, che guadagna oltre 5 punti rispetto al risultato ottenuto da RCS nel 2001; si registra perciò una perdita netta di consensi dell'area di sinistra di meno del 1% rispetto alle elezioni politiche del 2001.

Esito[modifica | modifica sorgente]

Dalle elezioni è emersa una nuova maggioranza di centrosinistra, formata da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare dei Democratici Sammarinesi e Sinistra Unita che controlla 32 dei 60 seggi del Consiglio Grande e Generale.

La maggioranza ha espresso il 27 luglio 2006 un Congresso di Stato composto da 6 Segretari di Stato del PSD, 2 di AP e 2 di SU.

Fonte: Segreteria di Stato di San marino

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]