Elezioni parlamentari in Australia del 2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elezioni parlamentari in Australia del 2013
Stato Australia Australia
Data 7 settembre
Tony Abbott - 2010 crop.jpg Kevin Rudd DOS cropped.jpg
Leader Tony Abbott Kevin Rudd
Partito Partito Liberale Partito Laburista
Voti 6.908.710
53,49 %
6.006.217
46,51 %
Seggi
90 / 150
55 / 150
Differenza % Green Arrow Up.svg 3,69% Red Arrow Down.svg 3,69%
Differenza seggi Green Arrow Up.svg 18 Red Arrow Down.svg 17
Primo ministro
Tony Abbott
Left arrow.svg 2010 2017 Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Australia del 2013 si sono tenute il 7 settembre. Esse hanno visto la vittoria del Partito Liberale d'Australia di Tony Abbott, che è divenuto Primo ministro.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono proposti i risultati elettorali relativi ai seggi della Camera dei Rappresentanti[1]:

Attribuzione finale dei seggi alla Camera dei Rappresentanti:

Governo (90)

██ Partito Liberale (58)

██ Partito Liberale Nazionale (22)

██ Partito Nazionale (9)

██ Partito Liberale Rurale (1)


Opposizione (55)

██ Partito Laburista (55)


Minoritari (crossbencher) (5)

██ Indipendenti (2)

██ Verdi (1)

██ Palmer (1)

██ Katter (1)

Camera dei Rappresentanti (VA) - Votanti 93,23% (CV) - Schede bianche/nulle 5,91%
Lista Voti (%) Voti Seggi Green Arrow Up.svg/Red Arrow Down.svg % Green Arrow Up.svg/Red Arrow Down.svg seggi
Partito Laburista Australiano 33,38% 4.311.365 55 Red Arrow Down.svg4,61% Red Arrow Down.svg17
Partito Liberale d'Australia 32,02% 4.134.865 58 Green Arrow Up.svg1,56% Green Arrow Up.svg14
Partito Liberale Nazionale 8,92% 1.152.217 22 Red Arrow Down.svg0,20% Green Arrow Up.svg1
Partito Nazionale d'Australia 4,29% 554.268 9 Green Arrow Up.svg0,56% Green Arrow Up.svg2
Partito Liberale Rurale d'Australia 0,32% 41.468 1 Green Arrow Up.svg0,01% Straight Line Steady.svg0
Coalizione Liberal-nazionale 45,55% 5.882.818 90 Green Arrow Up.svg2,13% Green Arrow Up.svg17
Verdi Australiani 8,65% 1.116.918 1 Red Arrow Down.svg3,11% Straight Line Steady.svg0
Palmer United Party 5,49% 709.035 1 Green Arrow Up.svg5,49% Green Arrow Up.svg1
Katter's Australian Party 1,04% 134.226 1 Green Arrow Up.svg0,73% Green Arrow Up.svg1
Indipendenti 1,37% 177.217 2 Red Arrow Down.svg0,84% Red Arrow Down.svg2
Altri 4,52% 583.348 0 Green Arrow Up.svg0,41% Straight Line Steady.svg0
Totale voti validi 94,09 12.914.927 150
Schede nulle 5,91% 811.143 Green Arrow Up.svg0,36%
Totale Australia 100,00 13.726.070 150
Voto ai due partiti preferiti (Two-party-preferred vote)
Coalizione Liberal-nazionale 53,49% 6.908.710 90 Green Arrow Up.svg3,61% Green Arrow Up.svg18
Partito Laburista Australiano 46,51% 6.006.217 55 Red Arrow Down.svg3,61% Red Arrow Down.svg17

Senato[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono proposti i risultati elettorali relativi ai seggi del Senato[2][3]:

Attribuzione finale dei seggi al Senato:

Governo (33)

██ Partito Liberale (24)

██ Partito Liberale Nazionale (5)

██ Partito Nazionale (3)

██ Partito Liberale Rurale (1)


Opposizione (26)

██ Partito Laburista (26)


Minoritari (crossbencher) (17)

██ Verdi (9)

██ Palmer (3)

██ FFP (3)

██ DLP (1)

██ Altri e Indipendenti (3)

Senato (VST) - Votanti 93,88% (CV) - Schede bianche/nulle 2,96%
Lista Voti (%) Voti Seggi vinti Seggi totali Green Arrow Up.svg/Red Arrow Down.svg % Green Arrow Up.svg/Red Arrow Down.svg seggi
Coalizione Liberal-nazionale 37,70% 5.057.218 17 33 Red Arrow Down.svg0,59% Red Arrow Down.svg1
Partito Laburista Australiano 30,11% 4.038.591 12 25 Red Arrow Down.svg5,02% Red Arrow Down.svg6
Verdi Australiani 8,65% 1.159.588 4 10 Red Arrow Down.svg4,46% Green Arrow Up.svg1
Palmer United Party 4,91% 658.976 2 2 Green Arrow Up.svg4,91% Green Arrow Up.svg2
Partito Liberale Democratico 3,91% 523.831 1 1 Green Arrow Up.svg2,10% Green Arrow Up.svg1
Gruppo Xenophon 1,93% 258.376 1 1 Green Arrow Up.svg1,93% Straight Line Steady.svg0
Family First Party 1,11% 149.306 1 1 Red Arrow Down.svg0,99% Green Arrow Up.svg1
Partito Democratico Laburista d'Australia 0,84% 112.549 0 1 Red Arrow Down.svg0,22% Straight Line Steady.svg0
Australian Motoring Enthusiast Party 0,50% 67.560 1 1 Green Arrow Up.svg0,50% Green Arrow Up.svg1
Australian Sports Party 0,02% 2.997 1 1 Green Arrow Up.svg0,02% Green Arrow Up.svg1
Altri 10,32% 1.384.027 0 0 Green Arrow Up.svg1,82% Straight Line Steady.svg0
Totale voti validi 97,04 13.413.019 40 76
Schede nulle 2,96% 409.142 Red Arrow Down.svg0,79%
Totale Australia 100,00 13.822.161 40 76

Quadro politico[modifica | modifica sorgente]

Le elezioni hanno avuto luogo per il rinnovo del parlamento australiano per la 44ª legislatura. Esse hanno visto la vittoria della coalizione di centro-destra, supportata da quattro partiti, che ha ottenuto 90 seggi dei 150 totali (76 erano necessari per conquistare la maggioranza). Il leader della coalizione di centro-destra, Tony Abbott, è stato nominato Primo Ministro il 18 settembre[4][5].

Le elezioni furono annunciate il 30 gennaio 2013 dall'ex-premier Julia Gillard[6].

Sistema elettorale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Parlamento australiano.

La durata massima del mandato del Governo australiano è di tre anni a partire dalla data della prima riunione del nuovo parlamento federale, a meno di una richiesta di elezioni anticipate presentata dal Primo Ministro al Governatore Generale.

In Australia il voto per le elezioni federali è obbligatorio dal 1925 ed è prevista una multa per chi non vota.

Per l'elezione alla Camera dei Rappresentanti fin dal 1919 è in vigore il sistema elettorale del voto alternativo in ciascun collegio uninominale, in base al quale i votanti ordinano i candidati in una classifica in ordine di preferenza. Nel caso in cui non venga raggiunta la maggioranza assoluta, i primi due partiti ricevono i voti ottenuti dai partiti eliminati, ridistribuiti secondo il principio del two-party-preferred vote (TPP).

L'elezione al Senato, invece, avviene per mezzo del voto singolo trasferibile, e i cui seggi vengono assegnati secondo il sistema proporzionale.

Le elezioni sono organizzate dalla Commissione Elettorale Australiana (Australian Electoral Commission, AEC).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Election 2013. House of Representatives, Commissione Elettorale Australiana.. URL consultato il 5 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) Election 2013. Senate. First Preferences by Group, Commissione Elettorale Australiana. URL consultato il 5 dicembre 2013.
  3. ^ (EN) Federal election 2013. Senate Results: Summary, ABC. URL consultato il 5 dicembre 2013.
  4. ^ Elezioni Australia, vincono i conservatori. Assange ottiene poco più dell'1 per cento, la Repubblica, 7 settembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  5. ^ Barbara Pezzotti, Australia, il conservatore Abbott vince le elezioni, Il Sole 24 ORE, 7 settembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  6. ^ (EN) Malcolm Farr, Simon Benson, Julia Gillard announces federal election date, news.com.au, 30 gennaio 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]