Elezioni federali tedesche del 2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerhard Schröder
Edmund Stoiber


Le Elezioni federali in Germania del 2002 si tennero il 22 settembre.

Campagna elettorale[modifica | modifica sorgente]

La campagna elettorale, si concentrò soprattutto sui temi economici. La CDU\CSU, guidata dal cristianosociale Edmund Stoiber accusò il governo socialdemocratico di aver alzato le imposte e di non aver garantito al paese un'adeguata crescita economica. Il socialdemocratici, dall'altra parte, puntarono sull'opposizione del governo alla Guerra in Iraq e sul carisma personale del cancelliere uscente Gerhard Schröder.

L'affluenza fu del 79.1%.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Partito Voti Seggi
Numero % Diff. Numero Diff. %
  Partito Socialdemocratico tedesco (SPD) 18 484 560 38,5 % - 2,4 % 251 - 47 41,6 %
  Unione Cristiano Democratica (CDU) 14 164 183 29,5 % + 1,1 % 190 - 8 31,5 %
  Unione Cristiano Sociale (CSU) 4 311 513 9,0 % + 2,2 % 58 + 11 9,6 %
  I Verdi 4 108 314 8.6 % + 1,9 % 55 + 8 9,1 %
  Partito Liberaldemocratico (FDP) 3 537 466 7,4 % + 1,1 % 47 + 4 7,8 %
  Partito del Socialismo Democratico (PDS) 1 915 797 4,0 % - 1,1 % 2 - 34 0,3 %
Altri 1 458 471 3,0 %   0   0,0 %
Totale 47 980 304 100,0 %   603 - 66 100,0 %

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]

La coalizione SPD\I Verdi, riuscì, nonostante un calo dei voti per il partito socialdemocratico, a mantenere il governo del paese. Il governo Schröeder, tuttavia, cadde, a seguito di un voto di sfiducia del Bundestag, nel 2005, portando il paese ad elezioni anticipate.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]