Elezioni federali tedesche del 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Composizione del Parlamento a seguito delle elezioni del 1990

Le Elezioni federali in Germania del 1990 si svolsero il 2 dicembre.

Furono le prime elezioni dopo la riunificazione tedesca. I partiti politici che parteciparono alla competizione elettorale erano gli stessi della Germania Ovest; eccezion fatta per il Partito del Socialismo Democratico, nato nel 1990, in cui confluirono alcuni membri della SED.

Si recò alle urne il 77,8% dei cittadini aventi diritto al voto.

Partito Voti Seggi
Numero % Diff. Numero Diff. %
  Unione Cristiano Democratica (CDU) 17 055 116 36,7 % + 2,3 % 268 + 94 40,5 %
  Partito Socialdemocratico tedesco (SPD) 15 545 366 33,5 % - 3,5 % 239 + 53 36,1 %
  Partito Liberaldemocratico (FDP) 5 123 233 11,0 % + 1,9 % 79 + 33 11,9 %
  Unione Cristiano Sociale (CSU) 3 302 980 7,1 % - 2,7 % 51 + 2 7,7 %
  I Verdi (Ovest) 1 788 200 3,8 % - 4,5 % 0 - 42 0,0 %
  Partito del Socialismo Democratico (PDS) 1 129 578 2,4 % + 2,4 % 17 + 17 2,6 %
  Alleanza '90 - I Verdi (Est) 559 207 1,2 % + 1,2 % 8 + 8 1,2 %
Altri 1 952 092 4,2 %   0   0,0 %
Totale 46 455 772 100,0 %   662 + 165 100,0 %

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]

Le elezioni videro la sfida tra il candidato della SPD, Oskar Lafontaine, e il candidato della CDU\CSU, il cancelliere uscente Helmut Kohl. Sull'onda della gioia per la riunificazione, la coalizione CDU\CSU-FDP si mantenne alla guida del paese incrementando i voti.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]