Elettroretinografia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Un elettroretinogramma

L'elettroretinografia (ERG) è una tecnica diagnostica impegnata in oculistica per misurare graficamente i potenziali di azione dei fotorecettori retinici quando vengono stimolati da un impulso luminoso.

Il tracciato su carta prodotto da questo esame è detto elettroretinogramma, consiste nella registrazione dei potenziali elettrici che si generano nella retina come risposta ad una stimolazione luminosa. L'esame viene svolto secondo questa procedura: 1) Vengono instillate delle gocce di anestetico e poi posti 5 elettrodi: uno sulla fronte, due a livello dei canti esterni e due nel fornice congiuntivale. 2) Prima dell'esame è necessario l'adattamento al buio rimanendo in una zona scura per più o meno 15 minuti. 3) In fine si viene posizionati dinnanzi ad una cupola che emettera dei flash luminosi, il risultato è un tracciato che evidenzia la funzionalità retinica. Esistono diversi tipi di elettroretinografia c'è quello di flash (ovvero quello appena spiegata) e quella di pattern (invece della luce ci sono una serie di quadrati bianchi e neri da osservare).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina