Eleonora Luisa Gonzaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Eleonora Gonzaga (disambigua).
Eleonora Luisa Gonzaga.

Eleonora Luisa Gonzaga (Guastalla, 13 novembre 1686Padova, 16 marzo 1741) nacque dal secondo matrimonio del principe Vincenzo Gonzaga Duca di Guastalla e di Sabbioneta con la cugina Maria Vittoria Gonzaga.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il 14 luglio 1709 fu sposata contro la sua volontà al principe ed ex cardinale Francesco Maria de' Medici, fratello del granduca di Toscana Cosimo III, di ventisei anni più vecchio, incredibilmente obeso e malato, nel tentativo di far ottenere all’attempato Francesco una discendenza che assicurasse la conservazione del granducato nella famiglia Medici. La giovane sposa acconsentì all’amplesso solo dopo una lunga insistenza da parte dei famigliari e dei suoi confessori, ma ciò non portò ai risultati sperati, decretando l’inevitabile estinzione della dinastia. L’episodio è stato recentemente (2002) portato sulle scene dall’attore Alessandro Benvenuti con una pièce dal titolo Nero Cardinale.

Dopo la morte del marito, avvenuta il 3 febbraio 1711, Eleonora Luisa condusse una vita irregolare, girovagando per l’Italia e fuori d’Italia. La descrizione dei suoi illeciti amori con i suoi servitori e la sua maternità di figli illegittimi, occupa le pagine di vari libelli scandalistici e delle relazioni dell’ambasciatore inglese Horace Mann: da un tal Monsù Filippo avrebbe infatti avuto un figlio, cui furono dati il nome di Ubaldo Velluti ed il soprannome di Mignonne, che fu rettore di un collegio dei padri scolopi a Roma; un altro illegittimo, che fu chiamato Francesco Baulas, avrebbe avuto da un secondo amante, un tal Pier Maria Materassi, detto Monnicca; il Baulas si fece in seguito frate carmelitano e morì forse suicida, nel 1765. Altri due figli illegittimi, di cui si ignorano i nomi, avrebbe avuto in seguito da altri amanti.

Ducato di Guastalla
Gonzaga
Guastalla ducato.jpg

Ferrante II
Figli
Cesare II
Ferrante III
Vincenzo
Figli
Antonio Ferrante
Giuseppe Maria
Modifica

Documenti seri che confermino queste voci, non se ne sono mai trovati ed il Pieraccini, nella sua monumentale opera La stirpe dei Medici di Cafaggiolo, in base a circostanziati confronti fra documenti archivistici, attribuisce i due suddetti illegittimi non già ad Eleonora Luisa, ma al marito di Lei, Francesco Maria, che li avrebbe avuti, ben prima del matrimonio, mentre era ancora cardinale, da una popolana, una tal Teresa Rossimanni.

Eleonora Luisa Gonzaga, visse i suoi ultimi anni a Padova, ove, del tutto demente, morì nel 1741.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Conti G., Firenze dai Medici ai Lorena, Bemporad & Figlio, Firenze 1909.
  • Pieraccini G., La stirpe dei Medici di Cafaggiolo, Nardini, Firenze 1986.
  • Vannucci M., I Lorena, granduchi di Toscana, Newton & Compton, Roma 1998.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]