Radici protoindoeuropee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Elenco di radici indoeuropee)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Per radici protoindoeuropee si indicano quei morfemi di base che hanno un proprio significato lessicale, sopravvissuti come radice nelle lingue indoeuropee grazie ad un comune predecessore, il proto-indoeuropeo. Aggiungendo suffissi essi formano temi, e poi aggiungendo desinenze formano parole flesse (declinate se nomi o aggettivi e coniugate se verbi).

Eccetto pochi casi le radici proto-indoeuropee sono caratterizzate dalle consonanti, mentre le vocali possono alternarsi, in un processo chiamato apofonia (o ablaut). Le radici di norma hanno un nucleo monosillabico (che con l'apofonia può diventare sia monosillabico che asillabico).

Fonosintassi[modifica | modifica sorgente]

Struttura di base delle radici[modifica | modifica sorgente]

Il centro di una radice proto-indoeuropea è la vocale apofonica (di solito *e, ma alcune volte anche *a nel grado pieno). Questa vocale costituisce un picco di sonorità che è preceduto e seguito da una sequenza di consonanti con valori di sonorità progressivamente decrescenti (cioè la sonorità deve cadere verso gli estremi della radice). La gerarchia sonore è come segue:

  • *l *r *y *n
  • *w *m
  • Esplosive (*p, *b, *bʰ, *t, *d, *dʰ, *k, *g, *gʰ, *kʷ, *gʷ, *gʷʰ)

Ecco come si presenta la struttura di una radice (P indica un'esplosiva e Ø una posizione vuota):


\begin{Bmatrix} P \\ \oslash \end{Bmatrix}
\begin{Bmatrix} w \\ m \\ \oslash \end{Bmatrix}
\begin{Bmatrix} l \\ r \\ y \\ n \\ \oslash \end{Bmatrix}
e
\begin{Bmatrix} l \\ r \\ y \\ n \\ \oslash \end{Bmatrix}
\begin{Bmatrix} w \\ m \\ \oslash \end{Bmatrix}
\begin{Bmatrix} P \\ \oslash \end{Bmatrix}

Notare che *w e *y dopo vocale possono essere scritte come *u e *i. Es: *leiǵ- = *leyǵ- "legare" and *dʰeu- = *dʰew- "correre". Altre radici possibili: *ped- "piede", *dʰwer- "porta" and *wleikʷ- "inumidire". Sono vietate strutture come **mter- (ordine sbagliato dei fonemi) e **wmek- (due fonemi dello stesso gruppo).

Fonemi addizionali[modifica | modifica sorgente]

I suoni rimannenti, le laringali *h₁ *h₂ *h₃ e la sibilante *s, possono occupare ogni posto nella gerarchia. *s è particolarmente commune in posizione iniziale (vedi s-mobile). Es: *peth₂- "volare", *treh₁w- "nutrire" and *streig- "colpire".

Restrizioni sulle esplosive[modifica | modifica sorgente]

Una radice non può contenere due esplosive sonore (**ged-), né può contenere una sonora spirata e una sorda (**tebʰ-), a meno che la seconda sia in un gruppo di consonanti a inizio parola assieme a una s-mobile (es. *stebʰ- "irrigidire").

Restrizioni sul numero di morfemi[modifica | modifica sorgente]

La vocale deve essere sia preceduta che seguita da almeno una consonante. Il numero massimo di consonanti sembra essere cinque (come in *strenk- "stretto"). Prima alcuni studiosi avevano ricostruito alcune radici che cominciano o finiscono per vocale. Il secondo tipo sempre con una vocale lunga (*dʰē- "porre", *bʰwā- "crescere", *dō- "dare"), mentre la restrizione non interessava le radici che invece cominciano per vocale (*ed- "mangiare", *ant- "davanti", *od- "odorare"). La teoria sulle larigali può spiegare questo comportamento ricostruendo una laringale che segue la vocale (*dʰeh₁-, *bʰweh₂-, *deh₃-, da cui risulta una vocale lunga) o la precede (*h₁ed-, *h₂ent-, *h₃ed-, da cui risulta una vocale breve). Queste ricostruzioni rispettano le regole ricostruite.

Eccezioni[modifica | modifica sorgente]

Si può notare che alcune radici come *pster- "starnutire" non sembrano seguire queste regole. Questo potrebbe essere dovuto a un'incompleta comprensione della fonetica proto-indoeuropea o a una ricostruzione sbagliata, sebbene *pster- sia forse un'onomatopea.

Significato delle radici[modifica | modifica sorgente]

Ogni radice proto-indoeuropea ha un significato intrinseco che non è sempre direttamente ricostruibile, il che è dovuto a slittamenti semantici (di significato) o a discrepanze di significato nelle parole attestate nelle lingue figlie. Le radici ricostruite di solito hanno un significato verbale e i nomi derivano da esse tramite suffissi o altro. Questo comporta che radici tradotte prima come nomi, *ped-, per esempio, possa voler dire anche "calpestare", a seconda del grado apofonico e della desinenza. Alcuni nomi come *agʷn-os "agnello" or *snus-os "nuora", non derivano comunque da radici stabilite.

Estensioni delle radici[modifica | modifica sorgente]

Le estensioni delle radici sono aggiunte di uno o due suoni, spesso esplosive, alla fine di una radice lasciandone inalterato il significato. Per *(s) teu- "spingere, colpire", possiamo ricostruire:

  • (s) teu-k- > Greco antico τύκος - túkos "martello"
  • (s) teu-g- > Inglese stoke (La k germanica deriva da una *g proto-indoeuropea)
  • (s) teu-d- > Vedico tudáti "batte"

Esempi di radici indoeuropee[modifica | modifica sorgente]

radice significato (approssimato) esempi di parole derivate
*agro campo el ἁγρός (agrós), la ager, en acre, de. Acker
*bhares punta / setola / barba la barba, lt barzdà, ru борода boroda, en beard, de. Bart, wal. brathu (pungere)
*bheudh fare attenzione; attirare l'attenzione de Verbot (divieto), en to forbid,
sa bodhati (egli si sveglia, egli capisce) → बुद्ध Buddha (= l'illuminato, il risvegliato) el pynthanesthai (essere sveglio)
*Dyeus pater dio padre la Iuppiter (Giove) greco Zeus (deriva da Djeus, cfr il suo genitivo greco Dios)
*diw Dio, divino, lucente la divinus e deus , hit tiuna, germanico *tiu (divinità germanica della luce, da cui en Tuesday = martedì), sanscr. deva देव
*regs- re la rex sanscrito raja (cfr Maharaja) tedesco reich (regno)
*dom-, *dóm-o- casa sa dam-as, el dómos, la domus, ru dom ing home
*dʰwer- porta hy dur, ru dver' , cs dveře, sa dvaras, sq derë, non dyrr, en door, cel doro, el thýra, lt durys, la foris, fores, de Tür, ga doras, xto twere
*ed mangiare, mordere de essen, en to eat, la edere, ru еда (eda) (cibo)
*gal gridare, chiamare en to call, to yell, non kalla (→ forse anche dede "schellen", risuonare)
*genu ginocchio la genu, el γόνυ (gony = ginocchio, angolo; cfr. Poligono), hit gienu, sanscr. janu जन, de Knie, en knee sq (Dialetto Ghego) gjunë(passato in Tosco a gjurë per effetto del rotacismo)
*ghortó recinto, orto la hortus, en garden, wal. garth, nhd. Garten, sq gardh, ru город ǵorod (città, indicava inizialmente l'area circondata dalle mura)
*gno sapere, conoscere la cognoscere, el γιγνώσκω, en to know, de kennen sq njoh, ru знать (znat')
*gras erba de gras (erba), la gra(s)men, el grástis (foraggio), eng. grass
*gwi- vivente la vita, de Quecke, keck, Quecksilber, erquicken engl. quick, greco bios e zoe (derivano entrambi da *gwios)
*hster stella la astrum, hit šittar, el ἄστρον (ástron), eng. star, per. sitareh, de Stern,
*kaput testa de Haupt, la caput, sv. "huvud"
*klei appoggiare altel κλίνω klino (inclinare, pendere), en ladder, de Leiter (scala a pioli)
*mánu- persona ae man-us, de Mann, en man, lt žmones, ru muž, sa manu
*me(d) misurare el μέτρον métron (misura) la metiri (misurare), de messen (misurare), Maß (misura) , lit. metas (tempo, misura), sq mas(misurare)
*nokt notte, tramonto goh naht, vedico nákt, ru ночь (noch'), hit neku ("cala la notte, l'imbrunire") el nyx, la nox, lingue iraniche antiche. nocht, wal. nos, sq natë, lit. naktìs, slv. noc, ndl. nacht, en night, isl. nótt, sanscr. nish निश
*pel piatto, piano la plenus, de Feld (campo)
*pehwr-, *berg-, *egnis- fuoco la ignis"pirum"' goh fiur', el πῦρ (pyr), en fire, antico francese fior, hitt. pahhur (questa è la radice da cui deriva il nome della dea Brigitt e il nome Brigida
*peku averi, ricchezza de Vieh (bestiame), la pecus,pecunia
*perd peto en to fart, la pedere, de furzen, gr. πέρδιξ (perdix = pernice → riferito al verso dell'uccello) sq pjerdh
*sal Sale el ἄλς hals, wal. hâl , la sal , got salt, isl. salt, en salt, de Salz, sq shellire
*sekw dire lit. sakyti, 'antico russo sociti (mostrare), isl. segja, engl. to say, de sagen (dire),
*ten tuono la tonare, hit tethima, antico vedico tanyū, en thunder (stessa radice del nome del dio Thor)
*uden, *wod acqua vedico udán, el ὕδωρ (hydor), la unda, osc utur, hit watar, antico de wazzar, pl woda, ru. вода (voda), sq ujë, ga uisce
*wers mescolare, confondere lng werra (guerra, cfr. fr antico werre, en war), en worse (peggiore), de wirren (confondere), Wurst (goh wurst = miscela)
*wid vedere Video (la "vedo"), de Wissen (sapere) (goh. wissan = aver visto), el ἰδέα - "immagine"), srp vid (vista'), sa vid विद (sapere), cs vidět (vedere), cs vědět (sapere)
*yeug giogo Yoga (sa yoga योग relazione yuj युज unire), la iugum, el ζεῦγος (zeugos), hit iúkán, en the yoke, de das Joch
*lew- separare el lyo (io sciolgo) la (arcaico) seluere (dissolvere) en loose
*bhew- essere, produrre el phyein (produrre), la fio (sono fatto), en be (essere), de bin (sono), sq bëj(faccio, produco)
*strt- esteso el stratià ("esercito", inteso come "gruppo di uomini schierati") e storennymi (distendo) la sternere (distendere) sa strtà (esteso) sq shtroj (distendere), shtat (altezza)
*nəm nome el onoma la nomen antico en name'dename,nomen
*ner uomo el anèr sabino mar (cfr. aggettivo Nero, "uomo forte", da cui Nerone) la vir sa narà sq njer-i (uomo, persona)
*pəter padre el patèr la pater en father de vater gotico fadar sa pità
*məter madre el meter, la mater, en mother, sq motër(sorella), ru мать (mat') al genitivo матери (materi), slv matisanscrito "mitr"
*bhrəter fratello la frater en brother el phratria (confraternita) ru брат (brat)
*swesor sorella la arcaico sosor(passato a soror per rotacismo) en sister ru сестра (sestra), de schwester
*dughater figlia el thygater, sa duhita, en daughter, de tochter, ru дочь (doč') al genitivo дочери (dočeri)
*ker(d)- cuore la cor el ker e kardia en heart
*ausos aurora el eos la aurora sl zora
*wlkwos lupo el lykos' la lupus sa vrka gotico wulfs sq ujk lituano vlkas'en wolf
*kerwos cervo la cervus el elafos en deer
*mus topo la mus el mys en mouse de maus sq mi ru

мышь (myš')

*kwon cane la canis el kyon en hound
*heg- condurre el ago la ago (entrambi "io conduco")
*gwen venire el baino la venio sq vij
*ey- andare la ire el eìmi sl iti sq iki
*ghostis straniero la hostis (nemico) en guest ru гость (gost') (ospite)
*smeg- grande el megas la magnus en big sa maha sq madh
*pelw- molto el polys (molto) la plus (di più) got filù sscr purù tedesco viel
*sem uno el ἑὶς (eis, arc. ens) en one, la unus e semel (una volta)
*duwo due el δυο, de zwei en two, la duo, sq dy, sa dvà, sl dva
*trejes tre la treis en three sq tre sanscr. tre el. treis deu drei
*kwetwara quattro la quattuor el tettara en four sq katër
*penkw-, *pump-, *funf- cinque la quinque (da questa radice derivano anche i nomi Pompeo e Pompilio) el pente, en five, sl pet, sq pese
*seks sei la sex, el (s)ex, en six, sl šest
*septm- sette la septem el epta en seven
*hokt- otto la octo, de acht, en eight, sl osem
*newn- nove la novem el enne(w)a en nine, sq nente
*dekm- dieci la decem el deka en ten
*kmtom- cento la centum en hundred el hekaton
*arg- brillante la argentum el arghyros (argento) sq artë(aureo)
*rudh- rosso la ruber el erythros en red
*gen-, *gon-, *gn- generare la gigno el ghighnomai
*deh- dare la do el didomi ru дать
*dik- mostrare la dico (dire) el dike (giustizia) e deiknymi (io mostro)
*hekw- vedere la oculus en ow el ofthalmos (tutti e tre "occhio"); el opteuo (vedere)
*drom- correre el trecho en run
*wek- emissione della voce la vox el (w)eipo
*tk- produrre, generare el tikto (io produco) sa takman (discendente)
*newos nuovo la novus en new de neu el neos
*segh- avere el (s)echo en have got
*dhwen- morte el thanatos en death
*dhu- esalare el thyo(sacrificare) la suffio (profumare)
*steh- stabilire el istemi la stare en stay de stehen (stare in piedi) ru стоять (stojat')(stare in piedi)
*kr- piangere la lacrimo el klaio e dakryo en cry
*lath- nascondere el lanthano (sto nascosto) la latenter (di nascosto)
*leg- raccogliere el leghein la legere
*likw lasciare el leipo la linquo sq liq
*men- movimento mentale el mneme (memoria) en mind (mente) e remember (ricordare) la mens sq mend
*wer- vedere el orao la vereor (rispettare) sq verej (osservare)
*owi- ovino el o(w)is la ovis sa avih
*gawos- bovino la bos el bous sa gauh ing cow

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Friedrich Kluge: Etymologisches Wörterbuch der deutschen Sprache. Berlino - New York 2002.
  • J. P. Mallory und Douglas Q. Adams: Encyclopedia of Indo-European Culture. Fitzroy Dearborn, Londra - Chicago 1997.
  • Julius Pokorny: Indogermanisches Etymologisches Wörterbuch. Francke, Bern - Monaco di Baviera 1959.
  • Calvert Watkins: The American Heritage Dictionary of Indo-European Roots. Houghton Mifflin, Boston - New York 2000.
  • Harald Wiese: Eine Zeitreise zu den Ursprüngen unserer Sprache. Wie die Indogermanistik unsere Wörter erklärt. Logos Verlag, Berlino 2007, ISBN 978-3-8325-1601-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]