Conti e duchi d'Angoulême

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo è un elenco dei feudatari di Angoulême, prima conti e poi duchi; la regione del feudo corrispondeva all'incirca all'Angoumois, nella Francia centro-occidentale.

Conti merovingi e carolingi[modifica | modifica sorgente]

  • 561-569: Marachaire, in seguito vescovo della città fino al 576;
  • 569-580: ?;
  • 580: Nanthin, nipote di Marachaire;

...

Casato Tagliaferro[modifica | modifica sorgente]

sposo di Sancia, figlia di e de Guglielmo I, figlio di Vulgrin I, conte di Périgord e Agen;
Blasone dei conti Tagliaferro.

Casato di Lusignano[modifica | modifica sorgente]

Blasone dei Lusignano

Nel 1308, alla morte di Guido, re Filippo IV di Francia inglobò i suoi possedimenti alla corona.

Conti appannagisti[modifica | modifica sorgente]

Blasone di Giovanni di Valois-Orléans
Blasone di Carlo I d'Angoulême (1459-1496)

La contea di Angoulême fu riunito al regno, fu donato a Filippo III di Navarra nel 1328, confiscato a suo figlio Carlo II il Malvagio; ceduto agli inglesi nel 1360. Andò poi alla Francia. Re Carlo VI di Francia lo donò al fratello Luigi.

Francesco I tramutò la contea in ducato e la donò alla madre, alla morte della quale tornerà alla corona.

Duchi della dinastia Valois[modifica | modifica sorgente]

Blasone di Carlo II d’Orléans

Nel 1619, il ducato d'Angoulême fu dato al figlio illegittimo di Carlo IX di Francia; poiché era un figlio illegittimo, la concessione non è da considerarsi un appannaggio.

1696: il ducato torna alla corona.

Titoli Borbonici[modifica | modifica sorgente]

Titoli di cortesia[modifica | modifica sorgente]

Eudes d’Orléans (1968-), terzo figlio di Enrico d'Orléans (1933-), « duca di Francia » e « conte di Parigi ».

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il soprannome di Tagliaferro (Taillefer) fu dato a Guglielmo II durante le battaglie contro i Vichinghi e fu trasmesso alla discendenza.
  2. ^ Non si sa esattamente la data della morte di Aymar