Persone più pesanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La presenti liste elencano le persone più pesanti di tutti i tempi, entrati nel Guinness dei primati.

Casi accertati[modifica | modifica sorgente]

I casi che seguono si considerano accertati, perché il peso affermato dalle varie persone è stato verificato da organismi internazionali che si occupano specificamente di ricerche sulla longevità umana. È il caso del Guinness dei primati. Il Paese di nascita è riportato secondo i confini attuali per semplicità.

N. Nome Sesso Data di nascita Peso massimo raggiunto (kg) Paese
1 Jon Brower Minnoch[1] M 11941-09-2929 settembre 1941 635 Stati Uniti Stati Uniti
2 Manuel Uribe M 11965-06-1111 giugno 1965 597 Messico Messico
3 Michael Walker[2] (Francis Lang) M 11934-00-001934 583 Stati Uniti Stati Uniti
4 Robert Earl Huges M 11926-00-001926 485 Stati Uniti Stati Uniti
5 Mills Darden M 11798-00-001798 462 Stati Uniti Stati Uniti
6 Big Tex M 11902-00-001902 419 Stati Uniti Stati Uniti
7 John Hanson Craig[3] M 11856-00-001856 411 Stati Uniti Stati Uniti
8 Arthur Knorr M 11914-00-001914 408 Stati Uniti Stati Uniti
9 Kent Nicholson (T.J. Albert Jackson) M 11941-00-001941 404 Stati Uniti Stati Uniti
10 Albert Pernitsch M 11956-00-001956 399 Austria Austria
11 Rosie Carnemolla F 11944-00-001944 385,5 Stati Uniti Stati Uniti

Record non accertati[modifica | modifica sorgente]

Gemelli più pesanti[modifica | modifica sorgente]

I Gemelli McGuire, entrati nel Guinness dei primati come la coppia di gemelli più pesante del mondo[5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alla sua morte, il 10 settembre 1983, pesava 360 kg
  2. ^ Il peso massimo raggiunto fu nel 1971, in seguito dimagrì sino a raggiungere i soli 167 kg
  3. ^ Primo classificato al premio Bonny Baby (1858, New York)
  4. ^ Il settimanale National Enquirer il 9 settembre 1986 gli attribuì il premio Biggest Belly
  5. ^ Dennis Breo, The Wrestling Mc Guire Twins Weigh 747 and 727 but It's Their Opponents Who Go Boing, Boing, People, 9 gennaio 1978. URL consultato il 25 settembre 2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (A cura di) Alan Russell, Il Guinness dei primati 1988, Arnoldo Mondadori Editore, 1987, ISBN 88-04-30514-2.
  • (A cura di) Donald McFarlan, Il Guinness dei primati 1991, Arnoldo Mondadori Editore, 1987, ISBN 88-04-33897-0.