Elena di Troia (film 1956)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elena di Troia
Gavin Hamilton 001.jpg
Afrodite consegna Elena a Paride, dipinto di Gavin Hamilton
Titolo originale Helen of Troy
Paese di produzione USA, Italia
Anno 1956
Durata 118 min (edizione USA)
116 min (edizione tedesca con ouverture)
114 min (edizione tagliata)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere Drammatico, peplum
Regia Robert Wise (Sergio Leone, seconda unità di regia)
Soggetto Iliade di Omero (non accreditata)
Sceneggiatura Hugh Gray e John Twist
Produttore Warner Bros.
Fotografia Harry Stradling Sr
Scenografia Vittorio Valentini,

arredatore: Elso Valentini

Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Elena di Troia è il titolo di un film epico di genere peplum, di co-produzione USA-Italia girato negli studi cinematografici di Cinecittà, a Punta Ala (Grosseto) e in altre località del Lazio a partire dall'estate del 1954 e distribuito dal gennaio 1956. Nella versione USA la sua durata è di 118 minuti.

Finanziato dalla Warner Bros., questo kolossal è basato sull'Iliade di Omero ed in particolare sulla figura di Elena e sulla guerra di Troia, viste secondo l'ottica dei troiani.

La pellicola è stata diretta da Robert Wise (con Sergio Leone alla seconda unità di regia) e si basa sulla sceneggiatura di Hugh Gray e John Twist, adattata dallo stesso Gray e da N. Richard Nash. La colonna sonora è di Max Steiner mentre la fotografia è di Harry Stradling Sr.

I principali attori del film sono Rossana Podestà nel ruolo principale di Elena, Stanley Baker, Sir Cedric Hardwicke e Jacques Sernas.

Del nutrito cast hanno fatto parte anche Niall MacGinnis, Nora Swinburne, Robert Douglas, Torin Thatcher, Harry Andrews, Janette Scott, Ronald Lewis, Eduardo Ciannelli, Esmond Knight, nonché una giovane Brigitte Bardot nel ruolo di Andraste, ancella di Elena, e Daniela Rocca, peraltro non accreditata nei titoli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gli amori di Elena e Paride, dipinto di Jacques-Louis David

In tempi remoti, le due superpotenze del mondo allora conosciuto erano la Grecia e i popoli dell'odierna Turchia e non vi era alcun paragone tra fatti reali e accadimenti divini. Il principe viziato Paride di Troia, venendo a sapere della bellezza e della virtù della regina Elena di Sparta, moglie di Menelao, fratello del re di Micene Agamennone, decide di partire per la Grecia con la scusa di una semplice ambasciata, con il fratello maggiore Ettore. Giunto di notte a Sparta, dopo un grande banchetto in cui Menelao non era presente, Paride rapisce Elena e se la porta nella sua patria, incurante delle terribili conseguenze. Infatti Menelao, accordatosi con Agamennone raduna il più grande esercito che il mondo occidentale di allora avesse mai visto e attacca spietatamente Troia. Tra i molti guerrieri vi sono Achille, Ulisse, Palamede, Patroclo, Aiace Telamonio e il suo omonimo figlio di Oileo, Diomede, il vile gobbo Tersite e molti altri valorosi pronti a dare la vita pur di salvare l'onore del re di Sparta. Tuttavia la guerra di Troia si protrae per ben 10 anni e durante i vari scontri accadranno mille eventi, tra i quali il sacrificio di Patroclo ed Ettore, la morte di Achille per tradimento, l'inganno di Ulisse ed infine la distruzione finale di Troia mediante il famoso cavallo di legno.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Data
Svezia 25 gennaio 1956
Australia 26 gennaio 1956
Finlandia 26 gennaio 1956
USA 26 gennaio 1956
Germania Ovest 26 gennaio 1956
Regno Unito 9 aprile 1956
Danimarca 20 marzo 1958

Titoli alternativi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Nazione
Elena din Troia Romania
Hélène de Troie Francia
Helena de Troya Spagna
Paris a Helena Cecoslovacchia
(titolo della versione in tv)
Die Schöne Helena
o
Der Untergang von Troja
Germania Ovest
Sköna Helena av Troja Svezia
Troijan Helena Finlandia
O Troikos polemos Grecia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]