Elena Sergeevna Produnova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elena Produnova
Dati biografici
Nome Elena Sergeevna Produnova
Nazionalità Russia Russia
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Volteggio
Ritirata 2001
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Argento Sydney 2000 Squadre
Bronzo Sydney 2000 Trave
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali
Argento Losanna 1997 Squadre
Argento Tianjin 1999 Squadre
Bronzo Losanna 1997 Individuale
Bronzo Losanna 1997 Corpo libero
Wikiproject Europe (small).svg  Europei
Oro Parigi 2000 Squadre
Argento Parigi 2000 Corpo libero
Bronzo Parigi 2000 Parallele
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al giugno 2013

Elena Sergeevna Produnova (Rostov-on-Don, 15 febbraio 1980) è un'ex ginnasta russa. Conosciuta per l'esplosività dei suoi volteggi e delle diagonali al corpo libero, ha inventato il più difficile volteggio che possa esser eseguito dalle donne. Oggi la Produnova lavora come ambasciatrice della "ginnastica estetica" e vive a Rostov-on-Don insieme al marito.

Carriera sportiva[modifica | modifica sorgente]

1995-1996[modifica | modifica sorgente]

La prima competizione importante di Elena sono i Campionati Mondiali di Sabae 1995, dove la Russia finisce al quarto posto nella classifica a squadre. Individualmente esegue dei buoni esercizi, ma non riesce a centrare alcuna finale.[1]

Un infortunio al piede non le permette di entrare a far parte della squadra Olimpica del 1996.[2]

1997-1998: Mondiali e Goodwill Games[modifica | modifica sorgente]

Guarita dall'infortunio, nel 1997 stupisce il pubblico e la giuria presente ai Campionati Mondiali grazie alla potenza dei suoi esercizi. Durante le qualificazioni la Produnova è la seconda miglior ginnasta dell'evento, dietro solo alla connazionale Svetlana Chorkina. Durante la finale all-around Simona Amanar supera Elena, che vince così la medaglia di bronzo. Durante la finale al corpo libero esegue un esercizio pulito, ma non abbastanza per poter superare Gina Gogean e la Chorkina. Vince anche la medaglia d'argento con la Russia, battuta dalla Romania.[3]

L'anno successivo arriva terza al volteggio e quinta nel concorso generale ai Nazionali Russi. Poco prima degli Europei si infortuna alla caviglia ed è costretta a rinunciare alla gara. Lo stesso infortunio la limita in Coppa del Mondo e ai Goodwill Games. Alla Swiss Cup vince il titolo alla trave, battendo Simona Amanar e Svetlana Chorkina.[3]

1999: American Cup e Mondiali[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 1999, Elena vince i Campionati Nazionali e arriva seconda all'American Cup a causa di un'uscita di pedana durante la sua ultima diagonale al corpo libero.[3]

Ai Mondiali di Tianjin esegue per la prima volta l'elemento al volteggio che porta il suo nome: il Produnova, un doppio salto raccolto.[4] In questa edizione dei mondiali Elena viene soprannominata "regina dei quarti posti", in quanto ha terminato la finale individuale, al volteggio, alle parallele e al suolo proprio ai piedi del podio.[1] La Russia finisce la gara ancora dietro alla Romania.

Nello stesso anno partecipa alle Universiadi dove vince il titolo al volteggio, alla trave e nel concorso a squadre, mentre arriva seconda nel concorso individuale.[2]

2000: Olimpiadi di Sydney[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver vinto un oro e un argento ai Campionati europei, la Produnova venne convocata, insieme a Ekaterina Lobaznyuk, Svetlana Khorkina, Elena Zamolodchikova, Anna Chepeleva e Anastasia Kolesnikova, per le Olimpiadi di Sydney 2000. Qui si piazzò seconda con la squadra e sesta a parallele, ma dovette rinunciare alla finale all-around per un infortunio al piede. Nonostante il dolore al piede la Produnova gareggiò ugualmente nella finale a trave dove vinse il bronzo dietro a Liu Xuan e alla compagna di squadra Lobaznyuk.

I "Produnova"[modifica | modifica sorgente]

La Produnova è più conosciuta per il movimento al volteggio che porta il suo nome, che è ancora oggi il più difficile dei volteggi che possono essere eseguiti nell'artistica femminile, ma è anche una delle poche ginnaste ad avere dato il nome ad un movimento in tutti e quattro gli attrezzi.

  • Produnova volteggio: fu eseguito dalla Produnova per la prima volta ai Mondiali del 1999, nella finale ad attrezzo, dove ottenne il quarto posto; i giudici giustificarono il suo basso punteggio dicendo che la tecnica aerea e la posizione d'arrivo troppo bassa lasciavano a desiderare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) The Couch Gymnast, February Birthday Profile: Yelena Produnova, 13 febbraio 2013.
  2. ^ a b (EN) Gymbox, Elena Produnova - Gymbox Bio. URL consultato il 5 agosto 2013.
  3. ^ a b c (EN) Angel Fire, Biographies: Elena Produnova. URL consultato il 5 agosto 2013.
  4. ^ Stefano Villa, Ginnastica, come eseguire un Produnova perfetto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]