Elena Godina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elena Godina
Dati biografici
Nome Elena Mikhajlovna Godina
Nazionalità Russia Russia
Altezza 196 cm
Peso 70 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Schiacciatrice
Ritirata 2011
Carriera
Squadre di club
1991-1997 Uraločka NTMK Uraločka NTMK
1997-1998 OK Dubrovnik OK Dubrovnik
1998-1999 NEC Red Rockets NEC Red Rockets
1999-2001 Uraločka NTMK Uraločka NTMK
2001-2002 Eczacıbaşı Istanbul Eczacıbaşı Istanbul
2002-2003 inattiva
2003-2005 CV Tenerife CV Tenerife
2005-2006 Chieri Volley Chieri Volley
2006-2011 Dinamo Mosca Dinamo Mosca
Nazionale
1995-2008 Russia Russia 255 pres.
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Argento Sidney 2000
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Giappone 1998
Bronzo Germania 2002
Oro Giappone 2006
Transparent.png Campionato europeo
Bronzo Paesi Bassi 1995
Oro Repubblica Ceca 1997
Oro Italia 1999
Oro Bulgaria 2001
Bronzo Croazia 2005
Bronzo Lussemburgo e Belgio 2007
Transparent.png World Grand Prix
Bronzo Shangai 1996
Oro Kobe 1997
Argento Hong Kong 1998
Oro Yu Xi 1999
Argento Manile 2000
Bronzo Macao 2001
Oro Hong Kong 2002
Argento Reggio Calabria 2006
Transparent.png Grand Champions Cup
Oro Giappone 1997
Argento Giappone 2001
Transparent.png Coppa del Mondo
Argento Giappone 1999
Statistiche aggiornate al 25 novembre 2009

Elena Mikhajlovna Godina (Ekaterinburg, 17 settembre 1977) è un'ex pallavolista russa.

Giocava nel ruolo di schiacciatrice.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Elena Godina fa il suo esordio nella Serie A russa tra le file dell'Uraločka NTMK, squadra della sua città natale, nel 1991. Con l'Uraločka sale alla ribalta, dominando il Campionato russo dalla stagione 1991-92 alla stagione 1996-97. Nelle stagioni 1993-94 e 1994-95 arriveranno anche due Champions League. Nell'estate del 1995 fa il suo esordio nella nazionale russa con un terzo posto agli Europei 1995. Proprio con la nazionale ottiene il terzo posto al WGP 1996 e la vittoria al WGP 1997. Dopo la vittoria al WGP, vince anche l'Europeo 1997 e la Grand Champions Cup dello stesso anno. Sempre nell'estate del 1997 si trasferisce in Croazia, nell'OK Dubrovnik. In questa stagione realizzerà una doppiettà: Campionato croato e Champions League. Al termine di questa stagione otterrà con la nazionale russa un secondo posto al WGP 1998 e un terzo posto ai Mondiali 1998.

Nella stagione 1998-99 si trasferisce in Giappone per giocare con il NEC Red Rockets, qui però non riesce a vincere nessun trofeo. Vincerà comunque con la nazionale russa il WGP 1999 e gli Europei 1999. La vittoria degli Europei le consente di disputare la Coppa del Mondo 1999, in cui si classifica al secondo posto. Dopo l'esperienza giapponese, decide di tornare in Russia nell'Uraločka NTMK dove resterà fino alla stagione 2000-01. In entrambe le stagioni vincerà il campionato russo. Durante questi anni, con la maglia della nazionale, arriverà seconda al WGP 2000 e sarà medaglia d'argento alle Olimpiadi di Sidney 2000.

Nell'estate del 2001 ci sarà un pronto riscatto per lei e la sua nazionale: dopo il terzo posto al WGP 2001, vincerà gli Europei 2001 e la Grand Champions Cup 2001. Nella stagione 2001-02 va a giocare in Turchia nell'Eczacıbaşı Spor Kulübü, con cui vincerà il Campionato turco e la Coppa di Turchia.

Nell'estate del 2002 con la nazionale si aggiudica il WGP 2002 ed ottiene il terzo posto ai Germania 2002. Al termine delle competizioni con la nazionale, si concede un anno di pausa. Torna a giocare nella stagione 2003-04 nel Club Voleibol Tenerife. In questa stagione vince il Campionato spagnolo, la Coppa della Regina e soprattutto la Champions League. Nella seconda stagione spagnola riesce a confermare sia la vittoria del campionato spagnolo che la vittoria della Coppa della Regina. Alla fine di questa stagione torna anche in nazionale, così nel 2005 ottiene il terzo posto agli Europei 2005. Per la stagione 2005-06 si trasferisce in Italia, nel Chieri Volley. Durante l'esperienza italiana non vince trofei, ma contribuisce con le sue prestazioni a centrare i play-off col suo club e la finale di Coppa CEV. Nell'estate seguente riscatta il secondo posto al WGP 2006 vincendo i Mondiali 2006.

Dopo la vittoria ai Mondiali decide di tornare in Russia, questa volta però per giocare nella Dinamo Mosca. Durante la stagione 2006-07 vince nuovamente il campionato russo e arriva in finale di Champions League, sconfitta dal Volley Bergamo. In estate otterrà il terzo posto agli Europei 2007. Nella stagione 2007-08 la Dinamo Mosca delude sia in patria che nelle competizioni europee, pertanto Elena non vince nessuna competizione. Nell'estate seguente partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008, ma la Russia sarà una delle maggiori delusioni. Al termine di questa competizione, Elena decide di lasciare la propria nazionale. Nella stagione 2008-09 vince nuovamente il campionato russo, ma, come due anni prima, esce nuovamente sconfitta in finale di Champions League sempre ad opera del Volley Bergamo. Nella stagione 2009-10 la Dinamo Mosca vince la Coppa di Russia, ma perde la finale di campionato. Prima dell'inizio della stagione stagione 2011-2012 annuncia il suo ritiro dall'attività agonistica[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

1991-92, 1992-93, 1993-94, 1994-95, 1995-96, 1996-97, 1999-00, 2000-01, 2006-07, 2008-09
1997-98
2001-02
2003-04, 2004-05
2009
1997
2001-02
2003-04, 2004-05
2003, 2004
1993-94, 1994-95, 1997-98, 2003-04

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Russia: Godina si ritira. URL consultato il 18 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]