Elementi trasponibili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In genetica, si definiscono elementi trasponibili (chiamati anche elementi genetici mobili; in inglese MGE - Mobile genetic elements) dei segmenti di DNA capaci di spostarsi e inserirsi in diverse posizioni del genoma, tramite un meccanismo chiamato trasposizione. Scoperti la prima volta negli anni cinquanta, sono oggetto di interesse scientifico per la loro capacità di provocare mutazioni genetiche, a causa dei loro spostamenti casuali nel genoma. Sono presenti nei genomi sia procarioti che eucarioti.

Esistono diversi tipi di elementi trasponibili, classificati in base alla struttura e ai meccanismi di trasposizione. Gli elementi trasponibili a oggi noti sono:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Miller, W.J. and Capy, P. eds. 2004. Mobile genetic elements: protocols and genomic applications. Humana Press. ISBN 1-58829-007-7
  • (EN) Shapiro, J.A. ed 1983. Mobile genetic elements. Academic Press. ISBN 0-12-638680-3
  • Peter J. Russel, Genetica, Napoli, Edises, 2002. ISBN 88-7959-284-X

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia